Gravina: “Serie A? Protocolli comportano oneri. Servono nuove regole”

Articolo di
5 Agosto 2020, 18:34
Gabriele Gravina Gabriele Gravina
Condividi questo articolo

Gravina è intervenuto ai microfoni di “Sky Sport” per parlare, tra le tante cose, anche della ripartenza della Serie A (vedi articolo). Il presidente della FIGC fa intendere che serviranno nuove regole e nuovi protocolli affinché i campionato possano ripartire nel miglior modo possibile. Di seguito la prima parte della sua intervista

PROTOCOLLI – Gabriele Gravina, a Serie A ultimata, parla della difficile applicazione dei protocolli anti Covid-19: «È evidente che l’applicazione del protocollo ha comportato diversi oneri. Non mi riferisco solo agli aspetti economici, ma anche all’aspetto invasivo nell’esercitare un controllo costante sui nostri atleti. Non abbiamo mai preso in considerazione il mondo del calcio dilettantistico. I campionati devono partire, non ripartire, stiamo parlando di una nuova partenza. Quando parliamo di campionato non possiamo pensare solo al mondo professionistico».

PREOCCUPAZIONE – Gravina non nasconde un po’ di preoccupazione in vista della prossima stagione di Serie A: «Sono un po’ preoccupato perché con le condizioni attuali abbiamo una pre-condizione, che è quella legata alla tutela della salute, ma dobbiamo andare con le nostre energie, con le nostre idee e le nostre capacità per cercare di applicare nuove regole, nuove disposizioni e protocolli affinché si possa consentire la ripartenza del mondo dello sport, non solo del calcio. Ci vuole tanta fortuna, tanta fiducia nella scienza perché sono convinto che l’epidemia detta i tempi ma dobbiamo avere coraggio e consapevolezza nel capire che il nostro Paese non può rimanere bloccato in attesa di un evento che tutti noi ci auguriamo possa avvenire il prima possibile. Il tempo però passa e poi quando dobbiamo recuperare tutte le energie che stiamo impiegando adesso, potrebbe essere troppo tardi».



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.