Primo Piano

Esposito dopo il gol: «Cerco di uscire da un momento difficile. Precoce? Abituato»

Esposito ha segnato il suo primo gol con la maglia del Venezia, splendido, nell’1-4 in casa del Monza di questo pomeriggio (vedi articolo). L’attaccante classe 2002, in prestito dall’Inter, ha parlato ai canali ufficiali del club del suo momento.

IN CRESCITA – La stagione di Sebastiano Esposito è iniziata alla SPAL, poi a gennaio si è trasferito al Venezia. Oggi la prima gioia in maglia arancioneroverde, nell’1-4 sul Monza: «Una vittoria su un campo difficile, che ci rimette in carreggiata per i nostri obiettivi e per arrivare più in alto possibile. Sto cercando di uscire da un momento difficile, è un percorso che tutti i giocatori hanno. Io magari ce l’ho in età un po’ precoce, ma sono abituato in campo a esserlo. Bisogna stare con i piedi per terra, quando il mister mi dà fiducia e spazio bisogna dimostrare sul campo le proprie qualità e bisogna metterle a disposizione del Venezia».

AMBIENTAMENTO – Oggi contro il Monza è arrivata la dodicesima presenza di Esposito in maglia Venezia. L’attaccante parla di come sta cercando di crescere, con tanta concorrenza: «Mi trovo bene, mister Paolo Zanetti ci usa tutti e quattro noi attaccanti davanti. Oggi Mattia Aramu ha fatto una grande prestazione (tripletta, ndr), anche se era infortunato fino a pochi giorni fa. Anche il bomber Francesco Forte è infortunato, lo aspettiamo con grande ansia. Il mister mi ha voluto qui, cerco di ripagare la fiducia. Non è che se facciamo gol è merito degli attaccanti e se non lo facciamo non è merito degli attaccanti. L’attaccante non è l’artefice di tutto, oggi l’abbiamo dimostrato con una grande fase difensiva e in contropiede abbiamo giocato benissimo. Però, anche quando avevamo la palla, sapevamo cosa fare. Lì davanti c’è grande forza e grande talento, ognuno di noi che va in campo deve dimostrare questo».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button