Primo Piano

Esposito: «Dopo l’Inter puoi solo fare peggio. Spero di tornarci un giorno»

Sebastiano Esposito, attaccante dell’Inter in prestito al Venezia con cui ieri ha messo a referto un assist (vedi report), ha parlato a “La Giovane Italia” – programma di “Sky Sport” – della sua esperienza in nerazzurro, del rigore segnato contro il Genoa e degli obiettivi per il futuro.

ALA PROTETTIVA Sebastiano Esposito ha indicato in Danilo D’Ambrosio il suo “tutor” durante il periodo all’Inter: «Sono ancora molto incosciente, magari faccio delle cose e ci penso dopo averle fatte. Questo può essere sia un difetto, che un pregio. In campo sicuramente è un pregio, fare delle cose senza paura e senza pensarci due volte. D’Ambrosio lo conoscevo già in passato, mio padre lo aveva allenato alla Juve Stabia. Quindi mi ha preso come se fossi un fratello minore, io dovrò sempre ringraziarlo».

PRIMO GOL – Esposito ha parlato anche del primo gol in Serie A, arrivato su calcio di rigore in una sfida casalinga contro il Genoa: «Quando sono andato a calciare il rigore, prima ho chiesto a Romelu se potevo. D’istinto sono andato vicino alla palla. Poi ho visto questo bestione, gli ho chiesto se potessi calciare per favore. Lui ci ha pensato un attimo, ha sentito la curva che diceva “Seba, Seba, Seba”, si è girato, mi ha dato la palla e ho calciato. Se dovessi calciarlo adesso, avrei dieci volte la paura che avevo prima. Non realizzo ancora oggi di aver fatto gol in Serie A. Da lì sono iniziate tutte le pressioni e la strada ha iniziato a farsi in salita. Fin lì tutto bello, tutto rose e fiori, mi veniva tutto facile. Ma non lo è. A distanza di qualche anno e qualche mese dico che quest’anno mi è servito per crescere. Sono stato fortunato e bravo a sfruttare le occasioni che ho avuto. In altre occasioni avrei dovuto fare di più, ma ora bisogna andare avanti».

OBIETTIVI – Infine Esposito ha parlato dei suoi obiettivi per il futuro, specialmente legato al suo ritorno all’Inter: «Dopo l’Inter non puoi fare meglio. È sempre peggio. Qualsiasi squadra vai, qualsiasi cosa fai. Io spero un giorno di ritornarci lì».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.