Primo Piano

Darmian: «Ora vogliamo difendere lo scudetto! Quando giochi per l’Inter…»

Darmian è uno degli italiani dell’Inter che non è stato convocato per Euro 2020 e può concentrarsi da subito sulla nuova stagione nerazzurra. Il jolly difensivo classe ’89, intervistato da “Inter TV”, esprime le sue impressioni dopo i primi giorni di lavoro con Inzaghi

OBIETTIVI STAGIONALI – Si è riposato dopo aver vinto lo scudetto Matteo Darmian, che ora è pronto per ripartire: «Sì sì, assolutamente sì. Abbiamo avuto modo di riposarci dopo una stagione intensa, però adesso è ora di riprendere. Ci siamo già messi a lavoro in questi primi giorni. Sicuramente sarà un’altra stagione importante. Cercheremo di prepararla nel migliore dei modi. L’obiettivo è quello di difendere lo scudetto. Sappiamo quanto è stato difficile conquistarlo, quindi vogliamo difenderlo. Sarà sicuramente più difficile e poi, quando giochi per una società importante come l’Inter, gli obiettivi sono quelli di vincere trofei. Quindi la nostra volontà è quella di andare più avanti possibile in tutte le competizioni. Poi, sicuramente, a livello personale quello che cercherò di fare è mettermi a disposizione della squadra e migliorare giorno dopo giorno».

NUOVO ALLENATORE – Le sensazioni di Darmian sono positive, come raccontato nell’anticipazione (vedi articolo). E con Simone Inzaghi in panchina si preannuncia una nuova stagione da protagonista per lui: «Penso di sì. Per quello dobbiamo prepararci bene ma come gruppo. L’anno scorso si è visto che tutti i giocatori erano coinvolti, si sentivano importanti. Appunto quello che abbiamo dimostrato è essere un grande gruppo e tutti hanno dato un contributo importante per la vittoria dello scudetto. Abbiamo questa opportunità di stare tutti assieme. Ovviamente, a mano a mano torneranno tutti i ragazzi dalle vacanze, dopo l’esperienza dell’Europeo (e della Copa America, ndr). Però anche in questi giorni cercheremo di capire e mettere in pratica quello che vuole il mister nuovo».

EURO 2020 – Darmian non sarà in campo con l’Italia ma farà il tifo da casa: «Spero che sia di buon auspicio il fatto che abbiamo vinto anche l’ultima partita contro l’Inghilterra (ride, ndr). Ovviamente ho avuto modo di incontrare e giocare contro la maggior parte dei giocatori che fanno parte dell’Inghilterra in campo domani. Sono tutti giocatori forti, di qualità. Però l’Italia ha dimostrato di avere un grande gruppo, di avere qualità. E l’ha dimostrato fin dalla prima partita. Ovviamente tutti noi ci auguriamo che possa portare a casa questo trofeo importantissimo. Sicuramente sarò il primo tifoso e domani non ci sarò solo io ma tutti gli italiani a tifare per l’Italia».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button