Conte striglia Inter, 20′ di “tradimento”: nuova sfida, Marotta-Ausilio attenti

Articolo di
21 ottobre 2019, 08:36
Antonio Conte

Conte ieri dopo Sassuolo-Inter non si è presentato ai microfoni per il consueto giro di interviste post-partita. Il tecnico nerazzurro, però, si è fatto sentire a fine partita dopo quei venti minuti che hanno messo in pericolo i 3 punti. Una nuova sfida attende l’ex Commissario Tecnico. Di seguito quanto riportato dall’edizione odierna della “Gazzetta dello Sport”

STRIGLIATAAntonio Conte nel post-partita di Sassuolo-Inter ha delegato il vice Cristian Stellini per il consueto giro di interviste: influenza e problemi intestinali per il tecnico nerazzurro. A fine partita, però, la forza di strigliare la squadra l’ha trovata. Si racconta di toni decisi negli spogliatoi dopo quei venti minuti di follia che hanno messo a rischio un risultato precedentemente mai in discussione. Conte non gradisce questi cali di tensione, li considera più gravi di un errore tecnico. Ma è un tradimento solo a metà, perché per togliere i rimasugli della vecchia “Pazza Inter” serve tempo.

NUOVA SFIDA – Ecco allora che una nuova sfida attende il tecnico: capire quanto può ancora correre questa squadra. L’impressione è che i nerazzurri vadano già a mille e che raggiungere giri più veloci sia complicato. Conte attende certamente risposte dai suoi, in particolare da Roberto Gagliardini e Matias Vecino. Per non dimenticare Matteo Politano. Se la benzina non dovesse essere abbastanza, ecco che Beppe Marotta e Piero Ausilio sono pronti ad attingere dal mercato. Nemanja Matic e Ivan Rakitic sono le prime due idee.

Fonte: Gazzetta dello Sport – Davide Stoppini

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE