Conte pronto a riabilitare Perisic e Nainggolan. No chance per Icardi – GdS

Articolo di
29 Aprile 2020, 09:49
Perisic Nainggolan
Condividi questo articolo

Secondo “La Gazzetta dello Sport”, l’Inter potrebbe ritrovarsi Ivan Perisic e Radja Nainggolan di nuovo in rosa in estate. La crisi economica, legata al coronavirus, complicherebbe il riscatto del croato e un nuovo trasferimento del belga. Conte sarebbe pronto a dar loro una seconda chance, ma ad una condizione. Per Icardi, invece, il discorso è più delicato

NECESSITÀ – Sarà un mercato complicato per tutti. Inter compresa. Servirà parecchia fantasia per restare in alto, per non abbassare l’asticella delle ambizioni. E ad Appiano Gentile, probabilmente, molto ruoterà attorno ai nomi di Ivan Perisic, Radja Nainggolan e Mauro Icardi, potenziale tesoretto da sogno, anche se totalmente dipendente dalle volontà di Bayern Monaco e Paris Saint Germain. L’Inter ha comunque in testa un piano B: non ammette ‘svendite’ ed è eventualmente pronta a ‘riabilitare’ almeno due degli esiliati di lusso

UNA CONDIZIONEAntonio Conte ha ormai valutato e pesato in prima persona i vari aspetti della situazione che la scorsa estate portò ai tre importanti allontanamenti. Icardi farebbe più fatica a trovare una concreta collocazione nel nuovo progetto tattico e a sanare le frizioni con il club. È quindi su Mauro che si cercherà di monetizzare. Perisic e Nainggolan, con la testa giusta come conditio sine qua non, otterrebbero invece tranquillamente il pass per rientrare nei ranghi.

BLOCCO – Antonio Conte ha plasmato una nuova Inter raccogliendo i cocci della stagione precedente, e sfruttando un parco calciatori di buon livello. Prossimo obiettivo? Adattare le qualità di Christian Eriksen al calcio italiano. In nove mesi, Antonio ha portato il club nerazzurro su livelli vicinissimi alla corazzata Juventus. L’idea del club è di confermare in blocco la base del progetto, compreso Lautaro Martinez, corteggiato dal Barcellona e dall’amico Lionel Messi, è ufficialmente incedibile a meno di offerte fuori mercato che non abbiano una valutazione complessiva inferiore ai 111 milioni della clausola.

FILOSOFIA – Conte è molto orgoglioso della crescita di Lautaro Martinez e i grandi club non cedono i migliori, a meno che non arrivino offerte che consentano un ulteriore salto di qualità. Ecco la strada che Giuseppe Marotta e i suoi intendono percorrere, a maggior ragione in un momento in cui gireranno pochi contanti.

FRETTA – E in questo senso tornano appunto di moda Ivan Perisic, Radja Nainggolan e Mauro Icardi. In estate Conte non aveva tempo per risolvere in prima persona beghe emerse nella stagione precedente. Sapeva di dover scattare subito forte dai blocchi e di conseguenza preferì potare in partenza ogni potenziale pericolo in uno degli spogliatoi italiani storicamente più insidiosi. Ascoltò varie relazioni, e condivise poi col club l’allontanamento di quelli che di fatto erano però i tre migliori giocatori della rosa.

STRATEGIA – Quello di Conte è un assist importante a Marotta in sede di trattative. Niente più ‘regali’ o prestiti economicamente di poco conto per le casse della società. Il Bayern Monaco deve per esempio versare 25 milioni per il riscatto dell’esterno croato, il Paris Saint Germain può fare suo Icardi staccando un assegno da 70 milioni. Nainggolan sembra ormai un lusso per il Cagliari che avrebbe bisogno di un grande aiuto di Suning per rinnovare il prestito. In poche parole, o tutti pagano ciò che è stato pattuito, oppure Conte non avrebbe problemi a riaccogliere in rosa questi giocatori.

Fonte: La Gazzetta dello Sport – Mirko Graziano


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE