Primo Piano

Caressa dal Pengwin: «Inter, ecco qual è stato l’unico errore di Inzaghi!»

Caressa torna sullo Scudetto perso dall’Inter al termine di una stagione con alti e bassi. Il giornalista di Sky Sport, ospite nell’ultima puntata di “Kickoff” – intitolata “The Last Dance” – su Twitch, è protagonista di un interessante botta e risposta con Il Pengwin sugli errori stagionali in casa nerazzurra, compreso l’unico di Inzaghi. Di seguito lo scambio tra i due

CALENDARIO SFAVOREVOLE – Tra gli argomenti dell’ultima puntata di “Kickoff” condotta da Kristian Pengwin (d’ora in avanti presentato come “P”, ndr) non può mancare l’equilibratissima lotta Scudetto in Serie A poi vinta dal Milan, su cui Fabio Caressa (“FC”, ndr) esordisce così: «Qui invece le statistiche ci hanno fregato. Tutte le statistiche, fino a due giornate dalla fine, davano l’Inter vincente».

P: «Per il calendario, soprattutto».

FC: «Invece secondo me proprio il calendario l’ha fregata. Perché ha perso punti in quel mese in cui ha giocato tutte le partite ravvicinate. È stato decisivo».

P: «La maggior parte senza Marcelo Brozovic. È mancato Lautaro Martinez in quel momento…».

FC: «È mancato Brozovic. Lautaro Martinez per tre mesi non si è visto… Ma è anche vero che è una squadra che giocava e segnava in un modo, ma non c’era un piano B. Forse è stato questo il limite. Un giudizio alla stagione? Io non penso che la Coppa Italia salvi mai una stagione. Alla fine è andata bene perché hai perso lo Scudetto all’ultima giornata. E comunque avevi perso Romelu Lukaku, Antonio Conte, Achraf Hakimi… Non si può dire altro a Simone Inzaghi! Ha fatto un ottimo lavoro».

P: «Anche a livello di gestione io credo che Inzaghi abbia fatto un ottimo lavoro. È arrivato in punta di piedi, non si è imposto. Ha seguito il percorso del suo predecessore. È stato sfortunato nel calendario…».

FC: «A me ‘sto calendario asimmetrico non piace! Prima non influiva per niente sulla stagione, adesso troppo».

P: «La stessa scelta di non farle giocare contemporaneamente, io dico, almeno le ultime giornate… Influisce anche quello! Lo spettacolo sta anche in quello…».

FC: «Io a questo ci credo un po’ meno, perché devi vincere comunque, magari un pochino incide ma relativamente. Secondo me sull’Inter ha inciso il fatto che la rosa fosse nettamente inferiore all’anno scorso e anche un filo sopravalutata. Molti giocatori erano considerati di livello nonostante non lo fossero più. Molti giocatori hanno anche “overperformato”. Edin Dzeko ha fatto una seconda parte deludente dopo una prima parte ottima. Federico Dimarco ha fatto molto bene e sembrava quasi potesse togliere il posto ad Alessandro Bastoni, che anche lui ha fatto benissimo». Caressa risponde così al Pengwin sui singoli in maglia nerazzurra.

L’unico errore di Inzaghi secondo Caressa

DERBY TRICOLORE – Il Pengwin introduce il tema probabilmente più delicato nella lotta Scudetto persa dall’Inter a febbraio: «Inter-Milan alla fine si è risolto all’ultima giornata, ma più al Derby di Milano. Più demeriti dell’Inter o meriti del Milan?». E Caressa non ha dubbi: «Il primo tempo del derby è finito il campionato, perché l’Inter domina. Poi si è spenta la luce. E lì si devono fare delle domande. Perché evidentemente è subentrata un po’ di ansia o paura. L’unico errore grosso che ha fatto Inzaghi è stato a Liverpool sullo 0-1. Sei con l’uomo in meno, è quasi impossibile che tu riesca a passare il turno! Quasi impossibile che tu riesca ad andare ai supplementari, ma te la devi giocare! Altrimenti crei la mentalità che ti accontenti. Si è accontentato di vincere a Liverpool, di essere il quinto allenatore che vinceva a Liverpool… La mentalità vincente è quella di provarci fino al 94’ e perdere magari 3-1, sticazzi! Quella roba lì in spogliatoio influisce, perché togli la voglia di andare al di là dell’ostacolo, che è stato l’atteggiamento dell’Inter nel finale di campionato. È l’unica cosa che imputo di una grande stagione e a un grande allenatore come Inzaghi».

L’incidenza dei gol di Lautaro Martinez

ERRORI INDIVIDUALI – Infine, Il Pengwin riflette su alcuni episodi specifici: «Secondo me ci sono stati vari momenti della stagione in cui l’Inter ha dimostrato qualcosina in meno rispetto al Milan a livello del crederci proprio. Il derby, ad esempio. L’errore di Andrei Radu pesa… Il Milan vede una sconfitta così e prende coraggio, pur avendo un calendario molto più difficile sulla carta riesce a portare a casa il risultato. Poi nei singoli, quei singoli che dovevano fare la differenza – Lautaro Martinez su tutti – secondo me hanno deluso. Tanti non sono d’accordo con me. L’anno che va via Lukaku…». E Caressa: «Lautaro Martinez ha giocato tre mesi su sei. È diverso giocare con Lukaku piuttosto che con Dzeko. Io credo che Lautaro Martinez abbia la possibilità di diventare uno fortissimo. A me per certe movenze ricorda Sergio Aguero… Ma un attaccante deve essere continuo nel corso della stagione! Non puoi fare tre gol in tre partite e zero nelle successive sei, incidi troppo sul risultato. Noi abbiamo questo nuovo calcolo, a seconda dell’importanza del gol attribuiamo un punteggio. Poi facciamo la classifica marcatori in base all’incidenza. Rafael Leao ha avuto grande incidenza, come Dusan Vlahovic. Lautaro ha avuto un filo meno incidenza. Segna meno gol decisivi. Se lo facessimo sulla media di periodo, Lautaro Martinez sarebbe più basso degli altri. Nei periodi invernali ha avuto proprio una forbice». Questa la chiosa di Caressa sulla stagione dell’Inter.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh