Candreva: “La salute prima di tutto. Su Conte e Lukaku…”

Articolo di
30 Marzo 2020, 09:56
Antonio Candreva
Condividi questo articolo

Il “Corriere dello Sport” ha intervistato Candreva. L’esterno nerazzurro ha parlato di Conte, della sua stagione e dell’emergenza Coronavirus.

LAVORO A CASA – «Conte ci martella sugli allenamenti anche a casa? I preparatori atletici ci seguono tutti i giorni e ci fanno un programma specifico di lavoro. Sono davvero bravi. Conte ha mandato a noi e tutte le nostre famiglie un bel messaggio di incoraggiamento per la situazione. Ci è sempre “vicino”».

CONTE MARTELLO – «Conte è straordinario, uno che non molla mai. Anche dal “buongiorno” percepisci la sua carica. Ti sprona a dare il massimo in ogni allenamento, sempre ed è un vero perfezionista»

ALLENAMENTI DOPO – «Quando riprenderanno gli allenamenti? La salute prima di tutto… Spero proprio che questa situazione si risolva in fretta in tutto il mondo così da poter ripartire con la massima serenità a fare la vita normale e a giocare a calcio».

GIOCARE IN ESTATE – «Campionato a giugno e luglio? Sicuramente sarebbe un’esperienza nuova… Magari non ottimale visto il caldo e uno stop così lungo, ma vedremo. Ovviamente rispetterò ciò che decideranno».

JUVE-INTER A PORTE CHIUSE – «Juventus-Inter a porte chiuse? Quella è da sempre una gara molto sentita da entrambe le tifoserie. Se fossero stati presenti i tifosi, sarebbe cambiata tutta l’atmosfera e ci sarebbe stata maggiore adrenalina».

SCUDETTO – «Chi vincerà lo scudetto? Mancherebbero tante partite da giocare… Parlare ora di scudetto, però, non mi sembra giusto: in questo momento il vero scudetto, per tutti, sarebbe vincere contro questo virus».

BIG MATCH NEGATIVI – «L’Inter ha problemi con le big? La Juventus è uno squadrone che da anni è ai vertici e non scopriamo niente. Ogni partita però fa storia a sé: ogni sconfitta va presa nel migliore dei modi e analizzata con l’obiettivo di migliorarci. Sono questo tipo di incontri quelli che fanno crescere in vista delle sfide future».

RINVII NECESSARI – «Riviare le Olimpiadi e gli Europei scelta giusta. C’erano motivi più che validi per farlo in questo momento e trovo che sia stato opportuno. Lo ripeto: la salute al primo posto. Magari per Euro 2021 cercherò di mettere in difficoltà Mancini nelle scelte».

GRANDE STAGIONE – «La mia stagione è positiva, ma si può e si deve sempre migliorare. Sto bene con Conte e con i compagni. Questa per me è la cosa più importante e fa la differenza. Il segreto della mia rinascita? La testa fa la differenza. Sentirsi a pieno parte di un progetto mi trasmette grande motivazione. Avere inoltre una persona come Conte che ti dà fiducia è fondamentale: ho grande stima di lui, non solo ora, ma già da quando mi allenava in Nazionale».

LUKAKU TOP – «Sorpreso dalla stagione di Lukaku? Non sono sorpreso perché si sapeva che fosse un attaccante top. Mi auguro ne segni tanti altri».

VINCERE SEMPRE – «Il nostro obiettivo per la ripresa è semplice. Vincere tutte le partite perché siamo l’Inter e torneremo più forti di prima».

Fonte: Andrea Ramazzotti – Il Corriere dello Sport


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE