Cancelo: “A gennaio stavo per lasciare l’Inter. Icardi eccezionale e umile”

Articolo di
14 giugno 2018, 13:43
João Cancelo Sampdoria-Inter

Joao Cancelo ha parlato a Tuttosport di Mauro Icardi e confermato di essere stato molto vicino a lasciare l’Inter già nel mercato di gennaio a causa del poco spazio trovato nei suoi primi mesi in nerazzurro.

MASSIMO IMPEGNO – «Terzino poco difensivo? È questione di allenamento. In Italia è molto tattico, si lavora sulla parte difensiva e Spalletti è molto bravo in ogni aspetto tattico del gioco. Da quando ho iniziato a giocare, ho cominciato ad adattarmi alla squadra e la squadra a me: il mio rendimento all’Inter è sotto gli occhi di tutti. A gennaio stava per tornare al Valencia? È vero, ho pensato di tornare perché mi avevano detto una cosa che poi non si è verificata. Capisco che è andata così per l’infortunio: l’Inter aveva in parte ragione, ma anch’io avevo la mia e non volevo che diventasse una stagione persa. Lo temevo. Non ho mai dubitato delle mie capacità e ho continuato a lavorare duro tutti i giorni: anche quando i compagni avevano la giornata di riposo, andavo ad Appiano per recuperare più in fretta, il mio obiettivo era diventare titolare dell’Inter. Sapevo di averne il potenziale perché ho giocato in due dei campionati più competitivi al mondo (Spagna e Italia) e ho avuto successo in entrambi. Icardi? E’ una persona eccezionale, dentro e fuori lo spogliatoio è sempre stato corretto. Non l’ho mai visto avere problemi con nessuno. È una persona molto umile, cerca di aiutare tutti, ti domanda se hai bisogno di qualcosa ed è sempre stato un capitano esemplare».







ALTRE NOTIZIE