Primo Piano

Calhanoglu: «Darò tutto per l’Inter! Gol al Milan? Farò come sempre!»

Calhanoglu in una lunga intervista concessa al Corriere dello Sport ha parlato del suo passaggio dal Milan all’Inter e dell’inizio di stagione con i nerazzurri.

ORA ALL’INTERCalhanoglu commenta il suo passaggio dal Milan all’Inter parlando di un possibile gol al derby: «Al Milan ho trascorso quattro anni buoni e là ho molti amici. Ci sono stati anche momenti difficili, ma le ultime due stagioni sono state migliori rispetto alle prime due grazie a Pioli. L’Inter è una bella squadra che ha vinto l’ultimo scudetto e più derby durante la mia esperienza rossonera. Ho scelto di venire qui perché nella mia carriera mi piace affrontare nuove sfide. Primo derby? Quando sono passato dall’Amburgo al Leverkusen ho provato sensazioni simili ovvero quelle di giocare nello stesso stadio, ma con l’altra squadra. Qui a Milano però il derby è un’altra cosa… Io conosco i difensori del Milan, come loro conoscono me. Non sarà un vantaggio e dovrò pensare solo al lavoro che devo fare per aiutare i miei compagni. Se segnerò al Milan farò come sempre. Per Ibrahimovic nutro grande rispetto perché è un grande giocatore e una grande persona e ho trascorso con lui tanto tempo. Detto questo, io darò il meglio per l’Inter e lui per il Milan. È un derby e nessuno vuole perdere. Inter? Non ero sorpreso, ma calmo. Con le mie qualità so cosa posso fare e sinceramente (sorride, ndr) non mi è mai passato per la testa il rischio di rimanere senza squadra. Mi sono detto: “Un club arriverà».

CESSIONI INTER – Calhanoglu parla delle cessioni dell’Inter e della scelta di vestire la maglia nerazzurra: «Inter scelta sbagliata dopo le cessioni? Mai. Sapevo che loro due avevano svolto un grande lavoro qua e hanno tutto il mio rispetto. È normale che, in un momento economico complicato a causa del Covid, non sia facile tenere grandi giocatori che hanno offerte importanti. Il bene del club va messo davanti a tutto. Io sono sempre rimasto concentrato sul mio lavoro perché sapevo di essere venuto in una grande società».

INIZIO – Calhanoglu ha commentato il suo inizio di stagione dicendo la sua anche riguardo il cammino in UEFA Champions League: «La definirei normale quando indossi la maglia dell’Inter. Conoscevo il valore dei miei nuovi compagni e quello di Inzaghi. Abbiamo parlato poco e lavorato tanto. Nella nostra testa c’è il desiderio di andare davanti a tutti e di restare lì fino alla fine. Champions League? Io concordo con quello che dicono i miei compagni, specialmente se affermano una cosa del genere. Brozovic ha espresso un concetto giusto perché contro il Real abbiamo giocato molto bene e meritavamo di vincere. Invece abbiamo addirittura perso. Con altre cinque gare, però, il nostro futuro europeo è aperto: vogliamo passare il turno e ci riusciremo».

Fonte: Corriere dello Sport – Andrea Ramazzotti

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button