Bergomi: “Sorpreso da Godin. Lukaku il top, su Sanchez e Lazaro…”

Articolo di
13 settembre 2019, 10:16
Bergomi

Seconda parte dell’intervista a Bergomi sulla “Gazzetta dello Sport” (qui la prima). Lo Zio ha parlato dei nuovi: Godin, Sanchez, Lukaku e Lazaro.

SORPRESA GODIN- «Se Godin-de Vrij-Skriniar possono avere problemi nella difesa a tre? Pensavo anche io la stessa cosa, però in quei pochi minuti di Godin a Cagliari sono rimasto impressionato dall’atteggiamento dell’uruguaiano a destra. Pensavo stringesse di più, invece è stato perfetto anche nell’uscita palla al piede. Per fare quel ruolo bisogno scivolare bene in fase difensiva ma anche nell’impostazione. Bravo».

SU SANCHEZ – «Sanchez non credo sia più quello che abbiamo visto in Italia con l’Udinese, devastante in campo aperto. A Manchester ha avuto problemi ma all’Arsenal ha fatto bene più vicino alla porta. Ha bisogno di essere al cento per cento per essere decisivo e Conte è bravissimo a rimetterti in condizione: se starà bene, farà la differenza con la qualità».

LUKAKU IL MIGLIORE – «Lukaku è il mio attaccante ideale. Ho sempre amato i centravanti grossi: quelli alla Vieri, Ibrahimovic o Van Basten fanno sempre la differenza. Romelu è il miglior acquisto dell’Inter, un attaccante completo che gioca per la squadra, crea spazi per i compagni e li incoraggia se sbagliano. Nella ricerca della profondità è eccezionale. E poi con Conte si va subito in verticale a mille all’ora e lui c’è sempre».

TEMPO PER LAZARO – «Cosa dico di Lazaro? Beh, per me è un attaccante esterno, uno che ha sempre giocato col terzino dietro in protezione. Dovrà abituarsi a fare tutta la fascia e non è semplice. Ha bisogno di tempo».

Fonte: Vincenzo D’Angelo – La Gazzetta dello Sport

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE