Barcellona attende segnali da Lautaro Martinez: Toro legato all’Inter – GdS

Articolo di
6 Aprile 2020, 09:04
Lautaro Martinez Inter-SPAL
Condividi questo articolo

Secondo “La Gazzetta dello Sport”, il Barcellona attende un segnale di volontà da Lautaro Martinez, prima di far partire l’assalto decisivo. Ma il ‘Toro’ non ha manifestato gradimenti in tal senso. Vuole legarsi all’Inter e la congiuntura economica del momento non aiuta i blaugrana: la situazione

LEGATO – Il Toro è uomo dai legami forti. E visto che la sua volontà conterà parecchio, nelle decisioni sul futuro, è una cosa da ricordare. Lautaro Martinez sceglie, si lega e resta legato: lo è al Racing Avellaneda, il suo vecchio club, per cui posticipò di un anno il suo approdo in Europa e che ancora segue settimanalmente. È legato, a maggior ragione, a Bahia Blanca, città d’origine dove ancora vive la sua famiglia: lo ha confermato con una donazione agli ospedali locali (vedi articolo). Ma ora le sue radici sembrano aver attecchito bene anche nella Milano nerazzurra. Nell’attico con terrazza di City Life è rimasto durante la quarantena, mentre compagni e rivali tornavano in patria. Qui l’Inter conta che il ‘Toro’ rimanga anche la prossima stagione, nonostante le prime pagine ricorrenti dei quotidiani spagnoli (vedi articolo).

PRIORITÀ – Se il segnale verso l’Argentina è arrivato forte e chiaro, da Barcellona ne aspettano uno che semplifichi la scalata verso i 111 milioni della sua clausola. Non è arrivato, né dai social né in altro modo. Lautaro Martinez aspetta come tutti di poter rientrare, per confermare il nuovo status di superstar. Sa che è arrivato a questi livelli grazie alle doti personali, ma anche a una squadra, un compagno d’attacco e un allenatore che le hanno sapute esaltare. Giocare con Lionel Messi può essere una prospettiva stimolante, ma per ora non sembra voler battere i pugni per renderla realtà.

SOLDI – Anche perché non è affatto detto che il club catalano possa essere in grado di completarla davvero, questa Operacion Lautaro nata da un sincero apprezzamento di Messi e portata avanti a suon di titoloni sui giornali catalani. La situazione finanziaria dei blaugrana era tutt’altro che florida già prima dello stop mondiale al calcio causato dall’emergenza. Al momento i soldi per pagare cash la clausola non ci sono, e i primi ami gettati su possibili contropartite non hanno fatto abboccare nessuno. Certo Josep Maria Bartomeu dispone di un parco giocatori con cui ottenere, attraverso remunerative cessioni, fondi abbondanti (sarebbe il caso, ad esempio, di un sacrificio di Antoine Griezmann). Ma la metà argentina della LuLa non è l’unica preda per cui sia partita ufficialmente la caccia.

SUPERSTAR – Anche prima della “sbandata” di Messi per il ‘Toro’ il desiderio numero uno del Barça restava il ritorno del figliol prodigo Neymar. Se ne parla già dalla scorsa estate e potrebbe prendere corpo proprio per la volontà del brasiliano, con il Psg pronto a puntare su Kylian Mbappé come uomo simbolo. Ecco, riportare al Camp Nou O Ney non è certo operazione economica (i parigini pagarono la clausola da 222 milioni). Quella spesa non sarebbe compatibile con i 111 milioni di Lautaro Martinez. Ecco un altro motivo per pensare che le radici milanesi del Toro possano scendere un po’ più in profondità.

Fonte: La Gazzetta dello Sport – Valerio Clari


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE