3 appunti su Inter-Genoa: Bastoni e Lukaku leader, Gagliardini feticcio

Articolo di
22 Dicembre 2019, 09:28
Romelu Lukaku Inter-Genoa Romelu Lukaku Inter-Genoa
Condividi questo articolo

La rubrica “3 appunti” pone l’attenzione su tre aspetti singolari di una partita. La prestazione di un singolo giocatore, una rete, o un dato statistico: tre cose da porre in risalto. In Inter-Genoa, le cose da sottolineare sono la leadership di Bastoni e Lukaku, espressa in modi diversi; e lo strano legame di Roberto Gagliardini con Genova.

BASTONI LEADERInter-Genoa è una partita dove la retroguardia nerazzurra ha potuto prendersi un turno di riposo. Ecco allora che Alessandro Bastoni è potuto nuovamente salire in cattedra, esprimendosi quasi ai livelli di Inter-Verona. Volendo guardare alle statistiche, è il giocatore che ha toccato più palloni (74, come Antonio Candreva e Milan Skriniar) e quello che ha vinto più contrasti (8 su 11). Se invece si vuole analizzare la sua partita in modo più viscerale, Bastoni ha dimostrato che la cura Antonio Conte lo sta trasformando in un difensore sempre più completo, e prezioso anche in fase di costruzione. Se a questo si uniscono personalità e carisma, di cui l’ex Parma non è certo sprovvisto, il futuro non può che essere scritto.

LUKAKU DA CAPITANO – I molti tifosi presenti sugli spalti stavano già iniziando a rumoreggiare per la scarsa concentrazione di Romelu Lukaku. Alcuni tocchi sbagliati nei primi minuti sembravano indirizzare questa partita verso binari diversi, ma il belga non va mai sottovalutato. Prima trova il gol dell’1-0 con una perfetta incursione di testa; poi raddoppia nel secondo tempo con un fulmineo tiro che impatta sul lato inferiore della traversa. 14 gol stagionali, e prima doppietta tra le mura di San Siro. Ma il gesto che più resterà della sua partita è un altro: la scelta di cedere il rigore del 3-0 a Sebastiano Esposito, regalandogli la prima vera gioia con la maglia dell’Inter. Un gesto (quasi) da capitano.

GAGLIARDINI VEDE GENOVA – Il rapporto tra Roberto Gagliardini e le squadre genovesi inizia ad assumere contorni grotteschi. Con il bel gol del 2-0, il centrocampista italiano ha segnato il secondo gol stagionale: il primo era arrivato a fine settembre, contro la Sampdoria. Le 5 reti messe a segno dal numero 5 nella scorsa stagione sono arrivate, ancora una volta, contro le due squadre di Genova. E, tra le due, la più colpita è stata proprio il Genoa: una doppietta sia all’andata (guarda il video) sia al ritorno per Gagliardini. Niente vacanze in Liguria per lui?



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




<!--//<![CDATA[ var m3_u = (location.protocol=='https:'?'https://servedby.publy.net/ajs.php':'http://servedby.publy.net/ajs.php'); var m3_r = Math.floor(Math.random()*99999999999); if (!document.MAX_used) document.MAX_used = ','; document.write (""); //]]>-->

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.