Nazionali

Spagna, altro pareggio: rigore sbagliato con la Polonia, strada ora in salita

La Spagna fa due pareggi su due nel suo inizio agli Europei. A Siviglia finisce 1-1 con la Polonia: Lewandowski risponde a Morata, poi Gerard Moreno sbaglia un rigore. Per entrambe qualificazione in bilico.

FISCHI ALLA FINE – La Spagna, dopo lo 0-0 con la Svezia, pareggia anche con la Polonia (1-1) e si prende i fischi del suo pubblico. Fin qui ancora poco da parte della squadra di Luis Enrique, nonostante il vantaggio. Al 25′ tiro debole di Gerard Moreno, ma Alvaro Morata è furbo a prendere il tempo a Bartosz Bereszynski e mettere in rete. L’assistente (l’italiano Alessandro Giallatini) segnala fuorigioco, ma dal VAR arriva la modifica: il gol è buono. In chiusura di primo tempo sinistro di Karol Swiderski che finisce sul palo, sulla ribattuta va Robert Lewandowski ma conclude addosso a Unai Simon. Il centravanti della Polonia si riscatta al 54′, quando su cross da destra di Kamil Jozwiak prende il tempo ad Aymeric Laporte e di testa infila la porta della Spagna. Alla ripresa del gioco, però, Jakub Moder rifila in maniera molto ingenua un pestone a Gerard Moreno su cross che non era arrivato a qualche compagno: Daniele Orsato non può rendersene conto, ma il VAR lo porta a dare rigore. Batte lo stesso Gerard Moreno che angola troppo: prende il palo, e la ribattuta di Morata va fuori. Nel finale la Spagna preme forte, con la Polonia che sbanda un po’ troppo in difesa. Il risultato però non cambia più: alla fine festeggiano i polacchi, ma la qualificazione di entrambe è a rischio.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button