Nazionali

Pellegrini: “Screzio con Sensi? Chiarito, ma volevo calciare”

Il centrocampista della Roma e della Nazionale, Lorenzo Pellegrini, ha chiarito ai microfoni di Rai Sport il piccolo siparietto con Sensi, avvenuto in occasione di un calcio di punizione dal limite nella partita vinta per 1-3 nel tardo pomeriggio di oggi a Yerevan contro l’Armenia.

VOGLIA DI STUPIREStefano Sensi è decisamente l’uomo del momento in casa Inter. Ma non solo: il centrocampista è entrato ottimamente nella partita vinta dall’Italia per 1-3 a Yerevan contro l’Armenia, prendendo per mano i suoi compagni e mostrando un’ottima condizione fisica (vedi articolo). A far discutere, tuttavia, ci ha pensato un piccolo siparietto con Lorenzo Pellegrini su chi fosse incaricato di battere un calcio di punizione dal limite, con il nerazzurro appena entrato che voleva calciare e il giocatore della Roma (poi autore dell’1-2) che si è invece occupato della battuta calciando alto. Queste le parole di Pellegrini ai microfoni di Rai Sport: «Abbiamo chiarito con Stefano (Sensi, ndr), è normale che quando c’è una punizione dal limite ci siano tanti giocatori che la vogliono battere. Io mi ero preso il fallo e avevo voglia di battere la punizione, ma anche con Aleksandar Kolarov (situazione simile contro il Genoa, ndr) è tutto risolto. È importante poi alla fine quello che succede in campo, ossia vincere le partite, poi va tutto sempre bene».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button