Nazionali

Olanda col brivido, ma vince 3-2: de Vrij batte l’Ucraina di Shevchenko

In un’altalena di emozioni l’Olanda di de Vrij (e de Boer) batte l’Ucraina di Shevchenko. Gli Oranje vanno avanti 2-0, si fanno riprendere ma all’85’ trovano il gol vittoria: è 3-2 ad Amsterdam nell’ultima partita di oggi agli Europei.

I GOL SOLO NELLA RIPRESA – Col brivido, ma l’Olanda supera le critiche per il 5-3-2 e vince. È 3-2 contro l’Ucraina, in una partita che ha più volte cambiato padrone. Primo tempo dove il protagonista è Georgiy Bushchan, che più volte tiene il risultato sullo 0-0. Ce la fa fino al 52’, poi smanaccia un cross dalla destra e Georginio Wijnaldum è il più lesto a ribadire in rete. Sei minuti dopo il raddoppio: Denzel Dumfries (che nel primo tempo si era mangiato l’1-0 colpendo di testa a lato da due passi) sfonda a destra, un rimpallo fa arrivare la palla a Wout Weghorst che col destro non si fa pregare per la rete dell’illusoria tranquillità dell’Olanda. Illusoria perché a un quarto dalla fine Andriy Yarmolenko accorcia dal nulla, con un magnifico sinistro da venticinque metri quasi all’incrocio, imprendibile. E quattro minuti dopo, su punizione di Ruslan Malinovskyi, proprio Weghorst si perde Roman Yaremchuk che di testa solissimo pareggia. A cinque minuti e mezzo dalla fine Dumfries si fa perdonare di testa, perché stavolta indirizza il pallone in porta su cross di Nathan Aké. Bushchan qui è molto impreciso, ed è 3-2 per l’Olanda. Stefan de Vrij in campo novanta minuti, Oranje a pari punti con l’Austria vittoriosa nel pomeriggio (vedi articolo).

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button