Nazionali

Italia e campagna Black Lives Matter, la FIGC risponde alle critiche: il comunicato

Con un comunicato ufficiale, la FIGC ha voluto rispondere alle critiche legate alla decisione dei giocatori dell’Italia di inginocchiarsi o meno prima delle partite in sostegno alla campagna Black Lives Matter

COMUNICATO – Con queste parole la FIGC ha voluto rispondere alle critiche per il mancato inginocchiamento (gesto di sostegno alla campagna Black Lives Matter) dei giocatori dell’Italia prima delle partite: “La Federazione Italiana Giuoco Calcio, nel ribadire il suo impegno incondizionato e quello di tutti gli Azzurri contro il razzismo e ogni discriminazione, ha ritenuto opportuno lasciare alla squadra la libertà di aderire alla campagna ‘Black Lives Matter’. Come già affermato dal Presidente Gabriele Gravina non più tardi di una settimana fa, la FIGC ritiene che l’imposizione di qualsivoglia comportamento rappresenti in sé una forma di prevaricazione e sostiene la scelta della squadra in occasione delle gare di UEFA Euro 2020, compresa quella con il Belgio di venerdì prossimo. Il giudizio sulla sensibilità di tutti i membri della Nazionale italiana in difesa dei diritti della persona umana è nel DNA azzurro, come provano molteplici iniziative e dichiarazioni in tal senso, e non può essere subordinato all’adesione ad una, non l’unica, manifestazione di sostegno alla lotta anti-razzista”.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button