Nazionali

Barella, nessuna differenza tra Inter e Italia: a destra guida lui

Nicolò Barella è uno dei grandi protagonisti della vittoria dell’Italia contro la Turchia, nella gara di esordio di Euro2020. Ecco come ha giocato il numero 23 dell’Inter.

MOTORINO – L’esordio di Nicolò Barella agli Europei di calcio non sorprende nessuno. Chi temeva che la prima gara in Nazionale in una manifestazione così importante gli facesse tremare le gambe, ha dovuto ricredersi. Dopo un’iniziale fase di studio, il centrocampista dell’Inter ha aumentato sempre di più i giri del motore, come i tifosi nerazzurri sono abituati a vedere da due stagioni. E nel secondo tempo di Turchia-Italia gioca una gara di grandissima qualità.

LUBRIFICANTE – Anche nell’Italia, come già nell’Inter, Barella occupa la posizione di mezzala destra. Stavolta senza un esterno direttamente al suo fianco, quindi la zona di sua competenza è decisamente più ampia. Ma con Barella anche lo spazio assume forme differenti, vista la sua straordinaria capacità di coprire diversi metri quadri di campo. E lo si può vedere dalla sua heatmap (fonte: SofaScore):

CATENA DESTRA – L’Italia sblocca la gara nel secondo tempo, annullando le resistenze turche, e lo fa partendo sempre da destra. Tutti e tre i gol azzurri nascono infatti da quella zona del campo, e Barella si conferma il lubrificante fondamentale che fa girare perfettamente la catena di destra. Dialoga benissimo con Domenico Berardi davanti, e con Giovanni Di Lorenzo dietro. Ed è capace di attirare molti avversari (e anche falli) su di sé, liberando così spazio sulla corsia opposta, dove Leonardo Spinazzola era libero di scorrazzare. In sintesi, Barella si conferma il grimaldello fondamentale, anche per il centrocampo di Roberto Mancini.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button