Zenga: “Gagliano, Cagliari tira fuori altri dopo Barella. Nainggolan 2 partite”

Articolo di
30 Luglio 2020, 00:19
Walter Zenga Cagliari Walter Zenga Cagliari
Condividi questo articolo

Zenga ha fatto il grande colpo di serata, vincendo 2-0 col suo Cagliari contro la Juventus (vedi articolo). Il tecnico rossoblù a DAZN ha ricordato come Gagliano, attaccante classe 2000 alla prima da titolare in Serie A (e al primo gol alla seconda presenza), sia l’ultimo prodotto del settore giovanile dopo Barella. Un riferimento anche a Nainggolan.

SODDISFAZIONEWalter Zenga commenta Cagliari-Juventus: «Chiaramente siamo strafelici perché Luca Gagliano ha dimostrato che il settore giovanile del Cagliari, dopo Nicolò Barella, può tirare fuori altri giovani di grande interesse. Conferma di Zenga al Cagliari possibile? Io credo che, se una società deve scegliere un allenatore in base a una vittoria o una sconfitta, non prenda la scelta giusta. Non è che se vinci sei bravo e se non vinci non lo sei. Penso che la società debba valutare tante cose e il Cagliari lo farà in maniera opportuna. A me piacerebbe iniziare da zero la preparazione, perché noi abbiamo iniziato il 18 maggio facendo tre settimane di allenamenti e senza amichevoli. Abbiamo perso nella prima partita Joao Pedro, abbiamo avuto Radja Nainggolan solo due partite. Ringrazio Dio che mi ha dato la forza di avere tanti giocatori che tiravano la carretta, pur non avendo più benzina e più gamba. Parlate col presidente, deciderà lui: il mio l’ho fatto, vado a casa e dormo tranquillo perché so di aver fatto il mio dovere con passione, mettendoci tutta l’anima e facendo sì che il Cagliari non facesse brutte figure in tutto questo periodo».



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.