Mondo Inter

Zenga: «Conte obbligato, sarà scudetto Inter! Spalletti mi disse di Lautaro»

Zenga – ex portiere dell’Inter -, intervenuto come ospite a “Pressing Serie A” su Italia 1, sta dalla parte di Conte e non ha dubbi sul fatto che riuscirà a vincere lo scudetto. Allo stesso tempo, difende Spalletti nella precedente gestione di Lautaro Martinez

SQUADRA RITROVATA – La vittoria nel Derby di Milano soddisfa particolarmente il tifoso nerazzurro Walter Zenga: «L’Inter ha dato dimostrazione di forza e ha meritato di vincere. Romelu Lukaku e Lautaro Martinez hanno fatto una partita sopra le righe, ma Samir Handanovic in un minuto ha tenuto la squadra in partita con tre parate. La prima parata su Zlatan Ibrahimovic è la più bella, la seconda gli arriva quasi addosso, mentre quella su Sandro Tonali è un riflesso. Ma quelli che mi sono piaciuti di più sono Christian Eriksen e Ivan Perisic, che sono due giocatori recuperati e saranno utilissimi fino a fine stagione».

OBIETTIVO CHIARO – Zenga non ha dubbi sul tricolore a fine stagione: «L’Inter, non avendo gli impegni di coppa, è la favorita numero uno per lo scudetto. Con il modo che ha di allenare e giocare, Antonio Conte sta andando spedito verso lo scudetto. Ha una settimana di tempo per allenare e portare la squadra al 100%, questa è la verità. Gli elogi a Conte sono meritati. La sua bravura, dopo l’uscita da tutte le coppe, è nell’essere stato bravo a compattare il gruppo avendo solo il campionato, seguendo un percorso e arrivando a raggiungere il primo posto in classifica. E oggi ha l’obbligo di vincere il campionato, certo che ce l’ha. E lo vincerà pure! Quando c’era lo stadio pieno pre-Coronavirus, tutto San Siro urlava il nome di Conte. Anche la Curva Nord».

EQUIVOCO TATTICO – Incalzato su una polemica tecnico-tattica introdotta da Franco Ordine (vedi dichiarazioni), Zenga fa chiarezza: «Lautaro Martinez prima non giocava molto nell’Inter perché c’era Mauro Icardi, che è un giocatore completamente differente rispetto a Lukaku. E fargli giocare intorno qualcuno è complicato. Infatti adesso gioca nel Paris Saint-Germain da centravanti con due attaccanti ai suoi lati. Mettere Lautaro Martinez sulla fascia sarebbe stato uno spreco. Ma Luciano Spalletti mi ha sempre detto che Lautaro Martinez sarebbe diventato un top player. E lo è diventato ora, perché è cresciuto tantissimo e si completa benissimo con Lukaku».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button