Mondo Inter

Zenga attacca: “Lazio-Cagliari, c’era rigore netto! Al VAR lo vedono”

Zenga contesta duramente l’arbitraggio di Lazio-Cagliari, l’ennesimo “particolare” verso i biancocelesti. Dopo il 2-1 subito in rimonta all’Olimpico (vedi articolo) il tecnico rossoblù a DAZN ha fatto notare il netto rigore non dato sullo 0-0 per tocco di mano di Milinkovic-Savic.

VAR SPENTO?Walter Zenga è furioso dopo Lazio-Cagliari: «Abbiamo fatto una buona partita, tutto sommato. Eravamo riusciti ad andare in vantaggio, avevamo fatto pure un gol bellissimo pronti-via. Poi, in un momento cruciale della partita, abbiamo anche avuto la possibilità di stare in partita grazie a due-tre parate importanti di Alessio Cragno. Però poi c’è un episodio che è rigore netto! Assolutamente! Noi adesso, come Cagliari, siamo anche abbastanza stanchi: con l’Atalanta ci annullano un gol a Giovanni Simeone perché hanno il braccio attaccato al corpo, vanno a vedere alla televisione quello che succede e ci annullano il gol. A Firenze ci annullano un gol per fuorigioco di due millimetri».

EPISODIO NETTO – Zenga non riesce a capire perché a Sergej Milinkovic-Savic non sia stato dato rigore. Lazio-Cagliari era sullo 0-0: «Questo braccio è largo, con le regole che ci sono adesso è rigore. Poi io perdo la partita lo stesso, non è questo il problema, ma questi episodi determinano anche tante cose durante la partita. Non è corretto che non ti vengano date le cose che meriti di avere: mi sembra abbastanza evidente che il braccio sia largo. Qui il braccio è nettamente largo, non capisco come al VAR non possano andare a vederlo. Qui è il regolamento di adesso, non c’è discussione: perché al Cagliari no e a tutti gli altri sì? In Sassuolo-Milan hanno dato un rigore simile».

RIPETIZIONE – Zenga chiude l’analisi arbitrale di Lazio-Cagliari citando una cosa già vista: «Questi episodi pesano. Fra Atalanta, Fiorentina, questo e la punizione bellissima (di Joao Pedro, ndr) che era di seconda sono episodi che in un campionato pesano. Il regolamento, in questo momento, parla chiaro: non c’è da discutere forse sì o forse no. Questo è rigore, punto e basta. Questa è una regola da calciobalilla, però se c’è non vedo perché a me Cagliari la regola viene applicata e alle altre no. È abbastanza chiaro che al VAR lo vedono: sono lì seduti, non sono a prendere un caffè o a fare altro. Questo è rigore, punto».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh