Mondo Inter

Zé Maria: «Inter, non sarà partita semplice. Hakimi ha pochi simili a lui»

Zé Maria è un doppio ex di Parma-Inter: ha giocato in gialloblù dal 1996 al 1998 e in nerazzurro dal 2004 al 2006. L’ex terzino brasiliano, in collegamento con Inter TV, ha parlato sia della partita di stasera sia di Hakimi, che come lui gioca sulla fascia destra.

DOPPIO EXZé Maria presenta Parma-Inter: «Giocare al Tardini non è mai semplice, sia da avversario sia in casa. Le esigenze sono sempre tante, ho fatto due anni lì e so che la città e i tifosi vogliono sempre avere i tre punti. Purtroppo per loro sono tre mesi che non vincono la partita e non è buono per l’ambiente. Stanno andando verso la Serie B, dopo aver fatto un grande campionato l’anno scorso con Roberto D’Aversa. La squadra ha deciso di cambiare allenatore, non ha portato gli effetti sperati. Non sarà una partita semplice per l’Inter. Per chi tifo? Lo sapete tutti, sono due squadre che restano nel mio cuore».

FASCIA COPERTA – Zé Maria parla di Achraf Hakimi: «È un giocatore che mi piace molto. Ha una corsa molto leggera, arriva facilmente a fine del campo: non ce ne sono molti così, se ne vedono pochi in Inghilterra. Tutte le squadre hanno perso l’abitudine di andare sul fondo, giocano col piede opposto e arrivano sulla trequarti per rientrare. Lui segna anche dei gol importanti, non è mai semplice giocare in quella posizione con la difesa a tre. Ho faticato un pochino anche io a fare il ruolo a tutta fascia, ma sta facendo bene e sono contento».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.