Ze Elias: “Pirlo all’Inter doveva essere l’erede di Baggio. In allenamento…”

Articolo di
8 Maggio 2020, 16:18
Condividi questo articolo

José Elias Moedim Júnior, meglio noto come Zé Elias, ex centrocampista dell’Inter, nel corso di una lunga intervista concessa ad ESPN, ha parlato di Andrea Pirlo e Roberto Baggio, suoi compagni di squadra in nerazzurro

EREDE –  Zé Elias racconta alcuni aneddoti su Andrea Pirlo e sul suo periodo di militanza all’Inter: «Quando Pirlo arrivò all’Inter, doveva essere il naturale sostituto di Baggio, che stava entrando nella parte finale della sua carriera. Quindi, puoi dire che si stava preparando per questo. A quel tempo, era un numero 10 che giocava sulla trequarti. Lui aveva difficoltà a giocare spalle alla porta e questo era un problema. In allenamento giocava facilmente, a due tocchi di palla. Ma, durante la partita, non ha funzionato. Pirlo ha sempre parlato molto con Baggio in allenamento e Baggio gli ha dato molti consigli per colpire la palla. Al termine dell’allenamento, continuavano a fare gli “straordinari” e rimanevano insieme tirando calci di punizione, che era sempre la specialità di Baggio. Non per niente anche Pirlo è diventato un grande specialista. Baggio? Era un ragazzo molto semplice, soprattutto per la sua grandezza e ciò che rappresentava per il calcio italiano e mondiale. Un ragazzo fenomenale, che ha giocato troppo. Peccato che, ai tempi dell’Inter, avesse già avuto un brutto infortunio al ginocchio».



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.