Mondo InterPrimo Piano

Zanetti: «Milan-Inter, difficile preparare in due giorni. Inzaghi lavora bene»

Javier Zanetti, vice-presidente dell’Inter, è intervenuto in collegamento su Radio Deejay ha parlato anche della partita pareggiata tra Milan e Inter domenica sera. Qualche battuta su Inzaghi e San Siro

DERBYZanetti si è espresso sulla partita di domenica sera: «Io sono arrivato a casa alle 6, anche i giocatori dell’Inter. Poi un po’ di allenamento per preparare una gara importante come il Derby. Il giovedì non lo conti, quindi hai solo due giorni per preparare la partita. I ragazzi sono stati molto bravi, la prestazione ci è stata eccome creando varie situazioni contro una grande squadra che è prima meritatamente. Negli ultimi dieci minuti ci sta il calo fisico perché per 80′ si è cercato di vincere la partita e qualcosa puoi concedere. Guardiamo avanti perché sono molto fiducioso».

DIFFERENZAZanetti ha parlato di Conte e Inzaghi: «Con Antonio Conte si è fatto un lavoro straordinario. Al primo anno si è arrivati secondi e in finale di Europa League, mentre al secondo abbiamo vinto il campionato. Simone Inzaghi sta portando avanti il lavoro con le sue idee e i progressi ci sono stati al momento».

SAN SIRO − Infine, Pupi Zanetti ha risposto alla domanda sul Meazza: «Commozione sicuro perché San Siro è la casa mia. Ricordo quando giocai il 27 settembre 1995 contro il Vicenza all’esordio, due giorni feci un giro con i miei genitori. Vinciamo con rete di Roberto Carlos su punizione. Il primo derby finì 1-1, ricordo che mancavano cinque minuti faccio un dribbling a Franco Baresi – monumento del Milan -e cado in area per terra. Baresi mi prende e mi dice alzati bambino (ride ndr)».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button