Mondo Inter

Zanetti: “Messi difficile da marcare. Ronaldo? Fenomeno. Al Bernabeu…”

Javier Zanetti, intervistato dall’emittente Radio RCR Metro Barcelona durante il programma “Fútbol Distinguido”, ricorda poi i tre giocatori più difficile da marcare, i tempi con Ronaldo, e la Champions League vinta al Bernabeu con l’Inter.

AVVERSARIJavier Zanetti ricorda i tre giocatori più forti che abbia marcato in carriera: «Ho avuto il privilegio di giocare contro grandi giocatori. Zidane, che un giorno Gigi Simoni mi disse di marcare per tutta la partita: fu complicato. Il primo Kakà del Milan, era una cosa impressionante. E anche Messi, che mi toccò marcarlo nelle due semifinali del 2010. E ti lascio immaginare quanto difficile fu. Lo conoscevo già grazie alla Nazionale, ma marcarlo richiede comunque una concentrazione al 100%».

FENOMENO – Su quale sia stato il compagno più forte, invece, Zanetti non ha dubbi: «Ronaldo il Fenomeno. Quando arrivò all’Inter era una cosa impressionante. Tutti dicevano che il campionato italiano era complicato, che avrebbe faticato. Ma in realtà fu una cosa incredibile. Appartiene al gruppo dei Messi, dei più forti di sempre».

SOGNO – Zanetti ripercorre poi le emozioni provate il 22 maggio 2010: «Tutti sognano di vincere la Champions League. A me è toccato a 37 anni, nella partita numero 700 con l’Inter. E in uno stadio storico come il Bernabeu di Madrid. Fu bellissimo. E fu una dimostrazione incredibile di quanto eravamo uniti».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.