Mondo Inter

Wilmots: «Lukaku è una macchina. Importante come lo era Gerd Muller»

Lukaku sfiderà l’Italia nei quarti di finale dell’Europeo venerdì a Monaco di Baviera. Il numero 9 dell’Inter sta disputando un’ottima competizione ed è il pericolo numero uno per la difesa azzurra (vedi articolo). Marc Wilmots, ex commissario tecnico del Belgio, ha elogiato il centravanti belga.

UN MOSTRO – Romelu Lukaku continua a impressionare in campo a suon di grandi prestazioni e gol. Fuori dal campo, colleziona elogi e attestati di stima da parte di molti addetti ai lavori. L’ultimo della lista è Marc Wilmots. L’ex CT del Belgio ha rilasciato queste parole al quotidiano tedesco Bild: «Lukaku è un mostro di questo sport, in senso positivo. Negli ultimi anni è riuscito a migliorare molto. Il suo gioco è diventato più completo, ma la sua qualità migliore rimane la capacità di fare gol. Lukaku è già da tempo il miglior marcatore della storia dei “Red Devils”. Con i suoi gol è importante per il Belgio come lo era Gerd Muller per la Germania dell’epoca. È una macchina. Con lui puoi giocare in contropiede, ma è molto forte anche quando non ci sono spazi da sfruttare». Lukaku sarà il punto fermo della rosa anche per il nuovo tecnico dell’Inter Simone Inzaghi. Il bomber belga vuole concludere al meglio questo Europeo per poi tuffarsi di nuovo nel mondo nerazzurro.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button