Wanda, rabbia Marotta: Inter no ostaggio! Ecco come stanno le cose – CM

Articolo di
10 Gennaio 2019, 16:31
Condividi questo articolo

L’Inter, Mauro Icardi e Wanda Nara, uno show mediatico senza fine. Ma non per volontà del club nerazzurro, sopratutto non per volontà del nuovo a.d. sport Giuseppe Marotta: secondo quanto rivelato da Fabrizio Romano su “Calciomercato.com”, l’ex dirigente della Juventus è pronto a incontrare l’argentina ma non intende rendere l’Inter ostaggio delle sue richieste. Di seguito i dettagli

NESSUN OSTAGGIOWanda Nara sbraita tramite social, TV e radio e l’Inter risponde convocandola per un incontro che dovrebbe avvenire la prossima settimana. Il club nerazzurro vuole accontentare il suo capitano, compatibilmente con le possibilità legate anche ai paletti dell’UEFA ma non intende assolutamente diventare ostaggio delle richieste della moglie-agente di Mauro Icardi. Questa è una ferma volontà di Giuseppe Marotta, che chiederà all’argentina maggiore discrezione e meno esposizione mediatica.

VOLONTÀ RECIPROCA – L’offerta dell’Inter, fatta mesi fa, è ferma a 6 milioni di euro più bonus di facile raggiungimento, poi non ha più ricevuto alcuna comunicazione. Icardi e moglie chiedono invece un adeguamento di ingaggio sugli standard dei top attaccanti europei, sforzo che l’Inter potrebbe anche decidere di fare con un approccio diverso da parte della coppia. Un punto d’incontro si vuole trovare da entrambe le parti, anche su quella clausola da 110 milioni di euro valida per i primi 15 giorni di luglio. La volontà dunque c’è, la discrezione ancora no.



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.