Vulpis: “Conte da rimozione, Zhang esempio errato! Spero per l’Inter che…”

Articolo di
5 Agosto 2020, 08:01
Marcel Vulpis Marcel Vulpis
Condividi questo articolo

Vulpis – Direttore di “Sport Economy” – a “Sportitalia Mercato” su Sportitalia spiega la gravità delle dichiarazioni di Conte, che in un certo senso “replicano” quelle di Zhang contro Dal Pino. Lo scenario è quello di un passo falso a livello aziendale

CORTOCIRCUITO INTER – La critica mossa da Marcel Vulpis sulle parole di Antonio Conte tocca temi legati a economia e gestione aziendale: «Il termine giusto è “cortocircuito”. Con tutto il rispetto per Steven Zhang, stiamo sempre parlando di una persona che non conosce il calcio italiano. E ha solo 28 anni. Se il tuo presidente è quello che fa delle esternazioni molto severe sul Presidente della Lega Serie A, Paolo Dal Pino, non chiediamoci come mai Conte dal suo punto di vista esterna qualcosa che in qualsiasi altra impresa non sportiva avrebbe portato alla rimozione dall’incarico. Oltre alla multa, alla sospensione ed eventualmente al risarcimento per danno d’immagine. Anche il presidente dell’Inter non dovrebbe fare ciò che ha fatto nei mesi scorsi. Non è da super manager con una super esperienza. Se l’esempio arriva dal presidente, che è il primo a doverlo dare, non chiediamoci come mai i dirigenti e gli allenatori si possono permettere di fare certe cose. Non c’entra l’eventuale danno d’immagine, ma venivamo dalla settimana in cui Lionel Messi è stato proiettato sul Duomo di Milano con effetti luminosi tipo Batman… Speriamo che l’Inter ne esca perché è un grande brand. Che Zhang cresca. E che Conte parli di meno. Per il bene dell’Inter». Questo il commento di Vulpis sulla situazione attuale in casa nerazzurra.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE