Mondo Inter

Volpi: «L’Inter deve difendere il titolo, che sia una molla! La salute prevalga»

Il dottor Volpi, responsabile del settore medico dell’Inter, ha parlato al canale ufficiale della società in vista dell’inizio della nuova stagione. Ecco le sue parole, anche sulla pandemia.

TRIONFO DA FAR FRUTTARE – L’Inter ripartirà con lo scudetto sul petto. Il dottor Piero Volpi ricorda la scorsa stagione: «È stata un’annata, quella passata, molto complicata e molto difficile per tutti noi. Però è finita come tutti sanno, con una gran vittoria sportiva: questo ha da un lato mitigato le difficoltà, ma anche evidenziato l’importanza di un risultato sportivo in un momento lungo di problemi per tutti. Tutti devono capire che dietro un tesserato c’è sempre un essere umano, quindi in una situazione dove il focus è la salute le sensibilità di ognuno prevalgono sulle situazioni di ruolo della stessa persona. Si ricade, per fortuna, in valori che devono essere sempre sottolineati: la salute deve prevalare, è un bene troppo importante per non essere considerato».

QUALE RIPARTENZA? – Con l’inizio della Serie A ci sarà il ritorno del pubblico allo stadio, per il 50%. Volpi ne parla: «È un segnale di grande ottimismo, però anche qua bisogna affiancare all’entusiasmo e alla voglia di ripresa il senso di responsabilità. Questi due anni ci hanno insegnato che solo con i comportamenti di ognuno di noi, che a volte hanno un valore superiore alle evidenze scientifiche, che poi ricadono nel collettivo si può avere il primo argine di difesa. La campagna vaccinale è uno dei presidi, se non il presidio più importante. Le conoscenze avute fino ad adesso fanno capire che il vaccino è fondamentale. Il vaccinarsi è un valore fondamentale non solo su se stessi: protegge il tuo organismo, ma anche le persone al tuo fianco. Sicuramente ha un valore individuale, ma anche collettivo».

VINCERE ANCORA! – In chiusura, Volpi parla delle aspettative per la nuova stagione dell’Inter: «Io mi aspetto moltissimo. Penso che questo club sia strutturato in una maniera estremamente forte e solida, sia da parte dello staff dirigenziale sia da parte di tutti gli operatori e della parte sportiva. È una società che in tanti anni ha avuto mille difficoltà, ma ha sempre saputo presentarsi con grande forza e grande entusiasmo all’inizio di ogni stagione. Dobbiamo difendere il titolo e questa penso sia una molla che deve dimostrare a tutti che questa è una squadra estremamente competitiva e forte».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button