Villa: “Zhang Steven personalità, intelligente e sveglio. Marotta-Inter…”

Articolo di
26 ottobre 2018, 23:57
Thomas Villa

Intervenuto in collegamento con “Calcio & Mercato” su Rai Sport +, il giornalista Thomas Villa ha tracciato un profilo di Zhang Steven, da stamattina ufficialmente il ventunesimo presidente della storia dell’Inter. Successivamente ha anche analizzato le risposte in conferenza stampa (vedi articolo) su Giuseppe Marotta e i possibili acquisti.

INSEDIAMENTO«Un ragazzo di ventisei anni, che si chiama Zhang Steven, figlio di Zhang Jindong ovvero il proprietario di Suning, un gruppo che fattura settanta miliardi di euro. Stiamo parlando della seconda società della Cina, un colosso dell’elettronica e non solo di livello mondiale, una potenza assoluta rappresentata in Italia da un ragazzo molto educato, perbene ma anche molto intelligente e sveglio. Oggi gli abbiamo chiesto se non lo spaventasse l’idea di essere presidente dell’Inter a ventisei anni, il più giovane nella storia dell’Inter e del calcio europeo a livello di top club, lui ha risposto: “Rispetto per esempio a Mark Zuckerberg di Facebook sono vecchio, lui ha iniziato a ventuno anni e io a ventisei quindi sono in ritardo”. Questo per dire la personalità di questo ragazzo, che da oggi è il presidente dell’Inter».

PRIMO REGALO«Abbiamo chiesto oggi proprio a Zhang sia di Giuseppe Marotta sia di un giocatore da regalare all’Inter a gennaio: lui, ovviamente diplomaticamente, è stato abbastanza neutro e ha detto che farà di tutto per assicurare all’Inter i migliori giocatori e i migliori manager che possano essere reperiti sul mercato. Ero a Barcellona in questi giorni con la squadra nerazzurra, che è uscita non dico ridimensionata però forse con una maggiore consapevolezza di quello che è il suo attuale valore, da questo confronto con i maestri del Barcellona. È stato chiesto a Luciano Spalletti (vedi articolo) se Arturo Vidal possa essere un obiettivo dell’Inter e ha detto che non può mettere in difficoltà Matias Vecino, Marcelo Brozovic e Radja Nainggolan, ma è chiaro che anche quest’ultima partita ha detto che l’Inter deve fare un salto di qualità della tecnica e della qualità individuale. Per quanto riguarda Marotta Zhang deve gestire una società che ha anche altri dirigenti, da questo punto di vista però le indiscrezioni parlano di un avvicinamento ulteriore fra le parti, credo che potrebbe essere questo il primo regalo di Zhang ai tifosi dell’Inter».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE