Via Joao e Gabigol, rottamato il primo mercato Suning- TS

Articolo di
25 gennaio 2018, 13:26

Le cessioni in prestito di Joao Mario e Gabigol certificano il fallimento del primo mercato nerazzurro dell’era Suning, una perdita di 78 milioni che pesa ancora sui bilanci nerazzurri

Tuttosport oggi in edicola sottolinea come le cessioni in prestito di Joao Mario al West Ham e di Gabigol al Santos certifichino definitivamente il fallimento del primo mercato dell’Inter targata Suning, rottamato appunto con quelli che dovevano essere i due grandi colpi dell’estate 2016 e che si sono rivelati due grandi flop. Per il suo primo mercato il colosso cinese pensò di fare le cose in grande investendo grandi risorse, purtroppo si servì anche di cattivi consiglieri come il potente procuratore Kia Joorabchian, l’Inter spese per i due giocatori 78 milioni di euro che tutt’ora pesano sul bilancio nerazzurro e probabilmente hanno impedito di garantire a Spalletti qualche grande colpo nell’ultimo mercato estivo. La speranza dell’Inter è che almeno Joao Mario nell’esperienza inglese possa rivalutarsi un po’ per non doverlo cedere in minusvalenza.







ALTRE NOTIZIE