Mondo Inter

Ventola: «Sanchez giocatore preziosissimo, se è al top può fare il titolare»

Nicola Ventola, ex attaccante dell’Inter, ha parlato durante “Kick Off”, il podcast ufficiale della società nerazzurra, ricordando alcuni dei momenti più belli della sua carriera a Milano e le prestazioni di alcuni dei suoi ex compagni di squadra. Inevitabile anche il commento su Alexis Sanchez dopo la doppietta di Parma.

RICORDI NERAZZURRI Nicola Ventola ha ricordato alcuni dei suoi momenti ai tempi dell’Inter: «Quando hai davanti a te giocatori più forti, ti aiuta a prepararti per capire come fare a entrare in campo nel modo giusto. Io mentalmente ero la punta di scorta e sapevo aspettare i miei momenti. Serviva molto perché mi permetteva di concentrarmi su quello. Contro lo Spartak in Champions League, Ronaldo fin dalla mattina si era fissato di volermi fare un assist di tacco e lo fece, fu così che nacque quel gol spettacolare. Ronie aveva questo spirito sempre positivo anche nei tanti momenti difficili che abbiamo avuto. C’è sempre bisogno di qualcuno di forte, ma che ti dia anche speranza e possibilità. Lo sento ancora e sta facendo grandi cose anche da presidente del Valladolid».

PUNTA DI SCORTA – Ventola, da attaccante, ha poi commentato la “punta di scorta” per eccellenza nella storia dell’Inter, ovvero Julio Ricardo Cruz: «Cruz più che una punta di scorta era una sicurezza. È normale che ci fossero due davanti a lui titolari, ma Julio era incredibile. Era completo e avrebbe potuto giocare da titolare in ogni squadra. Tecnico, intelligente, fisico, sapeva fare gli assist. Un giocatore che ha scelto di fare la punta di scorta all’Inter, ma avrebbe giocato da titolare in qualsiasi altra squadra».

GIOVANE DI PROSPETTIVA – Parlando di attaccanti, Ventola ha anche commentato le qualità e il percorso di Mario Balotelli: «Non ho mai avuto il piacere di vedere Mario da vicino, ma le sue caratteristiche le conosciamo tutti. A un certo punto della sua carriera penso che ha smesso di attaccare la profondità, che era una caratteristica importante per la forza fisica che aveva. Quando era all’Inter era incredibile, letale ogni volta che entrava. Quella forza mentale che aveva è la ‘sana ignoranza’ di quei giocatori che fanno le loro fortune dalla consapevolezza di essere forti».

STATO DI FORMA – Ventola ha chiuso poi con un inevitabile commento su Alexis Sanchez, protagonista della sfida contro il Parma: «È un giocatore che non si discute, è forte. Ora fisicamente sta bene. Paradossalmente nella partita contro la Sampdoria è stato il migliore in campo nonostante il rigore sbagliato. Non ha solo qualità, ma anche personalità. È una punta di scorta preziosissima per quest’Inter in questo momento. A partita in corso con la sua velocità e la sua intelligenza di sapersi mettere tra le linee ne fanno un giocatore utilissimo. Può fare la differenza a gara in corso, ma se sta bene stiamo vedendo che si può puntare su di lui anche da titolare».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.