Vanni: “Ecco in cosa sta la grandezza dell’Inter di Conte. Lukaku…”

Articolo di
16 Dicembre 2019, 17:34
Franco Vanni Franco Vanni
Condividi questo articolo

Lukaku ieri è stato criticato per quanto successo in Fiorentina-Inter, con il gol mangiato solo davanti al portiere. Franco Vanni, giornalista del quotidiano “La Repubblica”, ha discolpato il belga e segnalato invece diversi lati positivi della squadra di Conte.

VIETATO SNOBBAREFranco Vanni parla di come l’Inter dovrà calarsi nella realtà dell’Europa League, dopo aver sentito le parole di Javier Zanetti (vedi articolo): «È il capitano dell’Inter di José Mourinho, che ha la teoria che tutti i tornei devi giocarli a mille. Credo che Zanetti sia assolutamente onesto e cristallino quando dice che l’Europa League va giocata al massimo, a mille all’ora come dice Antonio Conte. Il fatto che non tutti i giocatori possano pensarla così non lo so, non sono in spogliatoio. Se Zanetti motiva la squadra in questo modo penso che nessuno si sottragga al compito. Bisogna vedere come l’Inter arriverà al 20 febbraio con la rosa».

PUNTA CRITICATA – Vanni analizza Fiorentina-Inter: «Premesso che Romelu Lukaku ha fatto comunque dieci gol, che sono la metà di tutti i gol fatti dalla Fiorentina in stagione. È un giocatore che segna molto, vedendolo allo stadio la cosa impressionante è quanto lavora per la squadra. Oltre al fatto di giocare sempre bisogna vedere come gioca. Ieri, quando la Fiorentina attaccava, di fatto Lukaku era uno stopper aggiunto. C’erano lui e Matias Vecino a intercettare le palle lunghe al limite della propria area, ha fatto sponde per tutti. Che poi, al termine di una partita giocata a questa intensità, possa arrivare un po’ di stanchezza è un dato di fatto. C’è anche da dire che Bartlomiej Dragowski è stato molto pronto, al 73′ Lukaku si trova la prima palla della partita sul suo piede e Dragowski ha un riflesso favorevole. Esistono anche i portieri».

RENDIMENTO BUONO – Vanni trova dei lati positivi nell’Inter: «La parabola di Borja Valero, come anche quella di Antonio Candreva già dall’inizio del campionato, secondo me è stroardinaria per far capire quanto Conte abbia saputo rivitalizzare tutti i giocatori che già aveva. Degli acquisti che ha ottenuto in estate l’unico che gioca è Lukaku, Stefano Sensi e Nicolò Barella sono in infermeria. È incredibile vedere un giocatore come Borja Valero, che sembrava destinato a giocare poco e mai fino a poche settimane fa, ieri abbia dato una lezione di calcio. In questo sta la grandezza dell’Inter di Conte, anche nei momenti di difficoltà. Su Mauro Icardi bisogna vedere di che Icardi stiamo parlando, ricordiamo che la scorsa stagione non ha fatto il cecchino, soprattutto dopo la pausa natalizia. Non ci sarà mai la controprova che questo Icardi farebbe quello che fa al PSG».



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.