Valenti: “All’Inter troppe correnti! Ho un pensiero su Eriksen. Mi rode che…”

Articolo di
7 Dicembre 2020, 09:09
Giacomo Valenti Giacomo Valenti
Condividi questo articolo

Valenti – conduttore radiofonico e tifoso interista – a “Pressing Serie A” su Italia 1 viene interpellato sulle vicende di casa Inter. Dall’ultima vittoria in Serie A al prossimo impegno in Champions League, passando per la polemica su Conte ed Eriksen

CRESCITA COERENTE – Per Giacomo “Ciccio” Valenti il bicchiere nerazzurro continua a essere mezzo pieno: «I risultati dell’Inter sono assolutamente in linea. E le parole utilizzate da Antonio Conte ne sono la dimostrazione. Purtroppo ci sono troppe correnti e polemiche nell’ambiente. Si parla degli ingressi di Christian Eriksen nel finale di partita. Se devo essere onesto, inizio a credere che sia un problema contrattuale, per fargli raggiungere un determinato numero di presenze. Ma dobbiamo parlare pure dell’ultima vittoria in Serie A! Io impazzisco per Romelu Lukaku, che è una delle cose più belle che siano arrivate all’Inter. Non solo come calciatore. Dobbiamo provare a vincere in Champions League, poi ci sono diverse possibilità a causa del “biscotto”. Mi rode che non dipenda solo dall’Inter». Questo il pensiero di Valenti, che sembra non avere particolare fiducia in ciò che succederà a Madrid mercoledì sera…



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




<!--//<![CDATA[ var m3_u = (location.protocol=='https:'?'https://servedby.publy.net/ajs.php':'http://servedby.publy.net/ajs.php'); var m3_r = Math.floor(Math.random()*99999999999); if (!document.MAX_used) document.MAX_used = ','; document.write (""); //]]>-->

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.