Mondo Inter

UEFA, stop a tutti i procedimenti sulla Superlega: anche per l’Inter

L’UEFA dice stop ai procedimenti riguardanti la Superlega. Questo riguarda sia i tre club fondatori che non hanno rinunciato al progetto (Barcellona, Juventus e Real Madrid) sia gli altri nove che si erano subito ritirati, Inter inclusa.

INTER SENZA MULTE – “L’UEFA prende atto della lettera, inviata in data odierna dall’Organo di Appello UEFA indipendente, con la quale i procedimenti disciplinari aperti contro Barcellona, ​​Juventus e Real Madrid per una potenziale violazione delle norme UEFA in relazione alla cosiddetta Superlega sono nulli. Questo significa che è come se il procedimento non si fosse mai aperto.

La UEFA osserva che la dichiarazione fatta dall’Organo di Appello segue la notifica formale di un’ingiunzione del Tribunale di Madrid, che concedeva alcuni giorni per chiarire la conformità alle decisioni.

La UEFA comprende il motivo per cui il procedimento disciplinare è stato dichiarato nullo. Ha sempre agito in buona fede e ha ragionevolmente compreso che la decisione dell’Organo di Appello di sospendere il procedimento disciplinare è in piena conformità con le ordinanze del tribunale commerciale n. 17 di Madrid, e dato che la da allora tre club citati sono stati ammessi alle competizioni per club. La UEFA mantiene la sua opinione di aver sempre agito in conformità non solo con i suoi statuti e regolamenti, ma anche con il diritto dell’Unione Europea, la Convenzione europea dei diritti dell’uomo e il diritto svizzero in relazione al cosiddetto progetto Superlega. La UEFA rimane fiduciosa e continuerà a difendere la sua posizione in tutte le giurisdizioni pertinenti.

In relazione alle Dichiarazioni di Impegno dei Club che la UEFA ha ricevuto nel maggio 2021 da 9 dei 12 club che hanno agito come fondatori del cosiddetto progetto European Super League, e con cui tali 9 Club avevano informato delle loro decisioni unilaterali di recedere dal cosiddetto progetto Superlega, la UEFA ha informato i nove club che, in considerazione del procedimento giudiziario pendente a Madrid, e per evitare inutili complicazioni, non richiederà il pagamento di nessuno degli importi offerti nelle Dichiarazioni dei Club di maggio, in quanto finché sono pendenti i procedimenti giudiziari di Madrid.

Da parte sua, la UEFA continuerà ovviamente a rispettare e onorare tutti gli accordi contrattuali conclusi con tali nove club, a seguito della ricezione delle suddette Dichiarazioni.

La UEFA continuerà a prendere tutte le misure necessarie, in stretta conformità con il diritto nazionale e dell’UE, al fine di difendere i propri interessi e quelli di tutte le parti coinvolte nel calcio”.

Fonte: uefa.com

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button