Uefa, che fai? Ceferin lavora per terminare le competizioni europee – GdS

Articolo di
11 Marzo 2020, 10:01
Ceferin
Condividi questo articolo

Secondo “La Gazzetta dello Sport”, la Uefa si sta muovendo nell’ombra per consentire lo svolgimento delle singole competizioni europee. Il pericolo virus è solo avvertito, ma con le giuste misure di sicurezza, secondo Ceferin, si può giocare. E dalle Federazioni nazionali ancora nessuna richiesta per spostare gli Europei

THE SHOW MUST GO ON – La Uefa avverte il pericolo. Quell’odore di bruciato proveniente dai paesi alle prese con l’emergenza epidemia. L’Italia è serrata, con campionato fermo sino al 3 aprile. La Spagna ieri ha bloccato i voli dal nostro paese. Inter-Getafe e Siviglia-Roma, match d’andata dei quarti di finale di Europa League, rischiano concretamente di non disputarsi. Preoccupatissimi i ragazzi del presidente Angel Torres Sanchez, che ieri ha parlato così ad una radio iberica (vedi articolo). Oggi sono in programma altre due supersfide di Champions League, Liverpool-Atletico Madrid e Paris Saint-Germain-Borussia Dortmund. Ma fino a quando sarà in suo potere, per la Uefa le competizioni europee vanno avanti.

STRETTA – Le variabili in gioco sono numerose e la posta in palio altissima. Alcuni campionati, come la Serie A, sono già fermi. Le date dei recuperi si accavallano e c’è il rischio concreto di una quarantena per club, qualora fossero coinvolti i calciatori stessi. Ecco perché da qui ad aprile la situazione potrebbe subire drastiche modificazioni. Nella giornata di ieri, il comunicato congiunto tra AIC e AFE (sindacati dei calciatori italiani e spagnoli, ndr) aveva chiesto provvedimenti per le gare europee (vedi articolo), e oggi si attende una decisione da parte della Uefa. Inter, Getafe, Roma e Siviglia attendono con impazienza.

EFFETTO DOMINO – La Uefa sembra fare training autogeno. Lo spettacolo deve andare avanti, anche perché fino a questo momento non esistono ipotesi alternative. Eventuali piani B, per lo slittamento delle coppe europee, andrebbero a catapultarsi sul programma degli Europei itineranti.  “Nessuna delle 55 federazioni europee ha mai chiesto il rinvio», rivela un’autorevole fonte Uefa. Si può anche discutere questa volontà di non fermarsi, almeno finché non dovesse arrivare uno stop totale: ma per Nyon, oggi, porte chiuse e altre precauzioni garantiscono sicurezza.

Fonte: La Gazzetta dello Sport – Fabio Licari – Filippo Maria Ricci

 

 


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE