Turrini: “Calendario Inter? Sfogo di Conte sacrosanto! Disparità enorme”

Articolo di
20 Luglio 2020, 15:58
Leo Turrini Leo Turrini
Condividi questo articolo

Conte ieri sera al termine di Roma-Inter si è lasciato andare a uno sfogo sul calendario, a suo parere troppo dispendioso rispetto a quello di altre squadre di vertice. Leo Turrini, giornalista esperto di Formula 1 e tifoso nerazzurro, dà ragione in tutto e per tutto al tecnico leccese. Di seguito le sue dichiarazioni ai microfoni di “Sky Sport 24”

SFOGO GIUSTO – Antonio Conte si è sfogato ieri al termine di Roma-Inter. Secondo Leo Turrini, il tecnico nerazzurro ha ragione: «Lo sfogo di Conte ieri sera è sacrosanto. Io ho guardato spesso il calendario nell’ultima settimana. Juventus e Lazio hanno avuto 3 partite in otto giorni. L’Inter, che dopo il recupero con la Sampdoria era a -6 dalla Juventus, aveva avuto 3 partite in sei giorni. In questa situazione, con partite ravvicinate e caldo, è una disparità enorme. Chi ha stilato i calendari ha pensato che la lotta scudetto riguardasse solo Juventus e Lazio, altrimenti non si capisce. Quindi Conte ha ragione, stando ai fatti c’è stata una differenza di trattamento che dal punto di vista sportivo è platealmente iniqua. Poi lo scudetto lo vincerà la Juventus, ha vinto i due scontri diretti con l’Inter, è giusto che lo vinca però diciamo le cose come sono. Conte può essere simpatico o antipatico, ma ha detto cose sacrosante. Sei giorni e otto giorni, la differenza è tutta lì».

SPERANZA – Turrini spera, da tifoso, che Alexis Sanchez rimanga all’Inter: «Io penso che uno dei limiti dell’Inter in questa stagione sia stato proprio l’indisponibilità del cileno per tanti giorni. L’Inter è rimasta in lizza per lo scudetto con due attaccanti e un solo ricambio che fino a qualche giorno fa non aveva nemmeno 18 anni. E’ stata una perdita importante quella di Sanchez. Io spero che riescano a tenerlo, non solo per l’Europa League ma anche dopo perché Sanchez sta facendo vedere di essere un giocatore competitivo, almeno per la realtà italiana».

SITUAZIONE DIFFICILE – Turrini dice la sua anche sul rapporto tra Conte e Christian Eriksen: «Il rapporto Conte-Eriksen? Conte, ripeto, è fuori discussione. Io penso abbia lavorato benissimo, fateci caso che non si parla più di Mauro Icardi tra gli interisti. Conte ha voluto Romelu Lukaku, che sta facendo una stagione meravigliosa. Eriksen è un buon giocatore che è arrivato in una situazione impossibile per chiunque. E’ sbarcato a Milano a gennaio, dopo tre settimane si è fermato tutto. Hanno ricominciato a giocare ai ritmi che dicevamo, quindi dare un giudizio adesso lo trovo incongruo. L’Inter ha fatto un investimento su di lui, poi saprà Conte se è l’uomo che gli serve. Però ribadisco, tutto il calcio che stiamo vedendo adesso è assolutamente atipico per i ritmi delle squadre in campo, per il calendario, per il periodo della stagione. Questo vale ovunque. Bisogna esserne consapevoli».



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.