Mondo Inter

Tronchetti Provera: “Frenata Juventus? Piano coi giudizi! Inter-Barcellona…”

Intervistato dal programma di Gr Parlamento “La politica nel pallone”, Tronchetti Provera – Vice-Presidente Esecutivo e Amministratore Delegato di Pirelli, nonché ex membro del CdA dell’Inter – ha toccato diversi temi tra cui la corsa dei nerazzurri in campionato e la partita fondamentale di Champions League Inter-Barcellona.

CORSA ALLO SCUDETTO – La sconfitta dei bianconeri a Milano ha dato nuove speranze all’Inter per quanto riguarda le possibilità di vincere lo Scudetto. Un commento anche da parte di Tronchetti Provera: «Quella della Juventus contro la Lazio è una frenata, siamo ancora in una fase del campionato dove tutto può succedere. Ronaldo è tornato al gol, è ancora presto per dare giudizi. I sogni dell’Inter sono di vincere il campionato, questo è l’obiettivo, ma ora c’è una partita importante contro il Barcellona a cui pensare. Noi speriamo che i bianconeri abbiano la pancia piena, se c’è un momento di rallentamento l’Inter deve approfittarne. I nerazzurri stanno giocando con il massimo impegno, sono una squadra trasformata nonostante le assenze. Il centrocampo è in difficoltà, ma malgrado ciò la squadra riesce a giocare. La difesa è estremamente forte, l’attacco ha un potenziale enorme. L’impegno di tutti sta aiutando a superare un momento difficile».

SORPRENDENTI – Per Tronchetti Provera, l’importanza di questa squadra sta nella capacità di sorprendere: «Questa Inter mi piace perché può sorprendere. La capacità dei due attaccanti unita ai mediani che entrano nel vivo del gioco d’attacco riescono a mettere in difficoltà tutte le difese. Lukaku e Lautaro Martinez hanno un’intesa straordinaria, complimenti ad Antonio Conte per aver creato questa coppia. Lui ha in comune con Mourinho la totale patecipazione alla vita e al gioco della squadra. Ha l’attenzione continua verso gli obiettivi e questo aiuta a ottenere successi. Si può dire che questo è un Conte interista e a me questo fa piacere. Noi abbiamo una passione, come tutti i tifosi del calcio, e quando vediamo la partecipazione della società e dell’allenatore questa è una qualità enorme».

PARALLELISMI – Alla domanda su chi ricordi a Tronchetti Provera la coppia d’attacco Lautaro Martinez-Lukaku, l’AD di Pirelli non ha dubbi: «Il gol contro lo Slavia Praga mi ricorda la coppia Eto’o-Milito. Riuscire a vedere con una frazione di secondo la posizione dell’altro e anticipare la difesa è quello che facevano loro due. Diciamo che la panchina è uno dei temi, anche se per ora ce la stiamo cavando bene. Adesso mancano i due centrocampisti, questo è il punto più difficile da superare. La squadra però riesce a tenere botta in tutti i reparti nonostante le difficoltà».

SPONSOR E SOCIETÀ – Sul futuro della sponsorship tra le due società, Tronchetti Provera fa chiarezza: «Un rapporto tra Pirelli e Inter ci sarà sempre, quale lo vedremo. Parliamo di una storia lunga e piena di successi, quindi vedremo. La società ha in chi l’amministra il fulcro. Marotta ha un’esperienza unica, è un grande professionista e quindi contribuisce a dare una struttura più solida alla società».

EX ATTACCANTI – Un commento poi da parte di Tronchetti Provera anche su due ex attaccanti (ancora di proprietà nerazzurra), che stanno facendo bene lontano da Milano: «Mi fa piacere che Icardi stia facendo bene a Parigi, ha dato molto all’Inter, è un giovane giocatore di grande talento e il suo successo fa piacere a tutti. Contento anche per Gabigol perché è arrivato con tante promesse che non si sono purtroppo realizzate. Se riesce ad avere successo, allora sono contento per lui».

INTER-BARCELLONA – Questa sera i nerazzurri si giocano una grande fetta di futuro. I tifosi sono pronti a sognare e Tronchetti Provera non fa differenza: «L’attesa di Inter-Barcellona è importante, si aspetta con trepidazione la serata dove ognuno porta dei sogni e ognuno spera di vedere quello che ha sognato realizzarsi. L’unica cosa che bisogna non fare sono i pronostici, bisogna solo vincere. Il record di incasso è una buona notizia per la società, ma soprattutto perché vuol dire che i tifosi sono vicini alla squadra. Conterà molto il supporto del pubblico. Abbiamo dei tifosi sofisticati, ma questa volta bisognerà sostenere la squadra dal primo all’ultimo minuto. Messi è calcio puro, chi ama il calcio non può che guardare con ammirazione a lui e vedere campioni del genere nella propria squadra. In passato abbiamo avuto anche noi tanti campioni e realizzato diversi sogni».

COMPETITIVI – Molti tifosi nerazzurri sono infastiditi dal possibile arrivo di Ibrahimovic tra le fila dei rivali del Milan. Tra questi però non c’è Tronchetti Provera, che anzi, spera in una maggiore competitività della squadra rossonera: «Ibrahimovic al Milan non mi darebbe fastidio, se fossero più competitivi sarebbe solo un bene per il campionato. Battersi nel derby contro una squadra forte crea emozioni. Un Milan più forte fa bene al campionato e dà più spirito di competizione anche qui a Milano».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button