Mondo Inter

Trevisani: “Inter punti su Esposito. Eriksen insegna calcio, l’ho visto bene”

Riccardo Trevisani, dagli studi di “Sky Sport”, ha parlato della vittoria dell’Inter in Coppa Italia contro la Fiorentina e ha detto la sua su Christian Eriksen, Nicolò Barella e Sebastiano Esposito. Ecco le sue parole

QUALIFICAZIONE – Riccardo Trevisani ha analizzato la vittoria dell’Inter contro la Fiorentina: «A entrambe le squadre mancava qualche pezzo importante, ho visto un’Inter viva che ha fatto anche una partita di sofferenza. Dopo l’1-1 mi era sembrato di rivedere Milan-Torino, il gol di Barella ha spostato tutto. Complessivamente i nerazzurri hanno passato il turno meritatamente. Non so quanto vedremo ancora il 3-4-1-2 con Sanchez trequartista, ma penso poco».

PUNIZIONI – Trevisani ha detto la sua sull’esordio di Eriksen: «Sono rimasto molto sopreso che abbia giocato, pensavo che quello che ha fatto ieri lo avrebbe fatto a Udine per essere pronto per il derby. Invece ha fatto tutto molto velocemente e lo ha fatto bene, l’ho visto pronto e l’ho visto bene. Dovrà capire bene cosa vuole Conte, dopodichè a giocare calcio insegna al 97% della tosa. Oggi il 62% dei gol che sbloccano le partite arrivano da palla inattiva, l’Inter ha trovato un giocatore che è un fenomeno in questo. I nerazzurri non avevano questo tipo di caratteristiche. L’Inter può sbloccare su punizione le partite, è un pass notevolissimo quello di Eriksen».

SEBASTIANO – Trevisani parlato di Barella ed Esposito: «Pensavo che Barella fosse più bravo a contenere che a impostare, non avrà mai il piede di Eriksen ma non è solo un recuperatore di palloni. Sa cucire e sa fare dei gol, tutti pesantissimi: contro lo Slavia Praga, Verona e ieri. Mi ricordo partite in cui Brozovic non stava sulle gambe, non è in discussione come centrale ma non deve giocare più quelle partite in cui non si regge più in piedi. Sanchez non mi sento di bocciarlo, ha giocato fuori ruolo dopo un’inattività fuori ruolo. Detto questo, al fianco di Lukaku vorrei vedere Esposito e lo farei giocare più a Udine che con il Milan. Pandev? Fossi nell’Inter punterei in Esposito, per quello che rimane da Lukaku e Lautaro Esposito e Sanchez bastano».

Fonte: Sky Sport.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button