Tonali, parla Cellino: “Marotta lo voleva, Conte stravede per lui! Ma l’Inter…”

Articolo di
2 Settembre 2020, 22:41
tonali Torino Italy , 08th July 2020. Italian Serie A. Sandro Tonali of Brescia Calcio during the Serie A match between Torino Fc and Brescia Calcio
Condividi questo articolo

Tonali sarà il prossimo centrocampista del Milan. Niente da fare per l’Inter, che ha mollato la presa sul più bello. Cellino – Presidente del Brescia -, intervenuto a “Top Calcio 24”, spiega come sono andate le cose nella lunga telenovela di mercato per il centrocampista classe 2000

QUESTIONE DI DETERMINAZIONE – L’operazione Sandro Tonali in uscita dal Brescia è arrivata alla conclusione, il Presidente Massimo Cellino racconta qualche aneddoto: «​Io ero abituato a trattare con l’Inter di Massimo Moratti ed ero per l’Inter. Da sempre. Pur essendoci Beppe Marotta e Piero Ausilio, che stimo, adesso non vedo più l’anima interista di un tempo. Manca l’identità storica. Marotta non l’ho sentito ultimamente ma Tonali lo voleva già quando era alla Juventus. E quindi voleva portarlo all’Inter. Marotta ci teneva tanto. So che Antonio Conte apprezzava molto il calciatore, stravedeva per lui. Ci sono stati contatti con l’Inter, infatti Tonali era determinato e convinto di andare lì. Magari non c’era disponibilità economica, non lo so. Ma non c’è da vergognarsi. Solo che tutto questo tempo perso ha un po’ dilaniato la situazione. Siamo arrivati alle porte del nuovo campionato. E quando si è affacciato con determinazione e volontà il Milan, Tonali non ha voluto più sentire nulla. Io con il Milan storicamente ho un ottimo rapporto. E con Paolo Maldini abbiamo trovato la soluzione. A gennaio ho rifiutato un’offerta di 65 milioni di euro del Barcellona. Oltre all’Inter, lo voleva anche il Manchester United, che una decina di giorni fa ci ha fatto un’offerta almeno 10 milioni superiore a quella del Milan. Ma il ragazzo, una volta che ha sentito il Milan, non ha capito più nulla. Tonali è un tifoso del Milan ed è innamorato dei colori rossoneri. Gli ho dato la mia parola che lo avrei fatto andare dove avesse scelto». Questo il racconto di Cellino, sicuramente soddisfatto per com’è andata a finire.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE