Tommasi sbotta: “Calciatori senza retribuzione se fanno causa! Domani…”

Articolo di
20 Maggio 2020, 21:01
Damiano Tommasi
Condividi questo articolo

Tommasi – Presidente dell’AIC – alza la voce dopo l’ultima decisione della FIGC che mette a rischio il pagamento degli stipendi dei calciatori di Serie A e non solo. Dal virgolettato ripreso dalla “Gazzetta dello Sport” si evince la dura posizione dei veri protagonisti del calcio giocato

BEFFA DA STOP FORZATO – Non solo allenamenti e preparazione (vedi articolo), i problemi oscuro per la ripresa della Serie A sono anche altri. Oggi i calciatori hanno votato contro la decisione del Consiglio Federale che riguarda le iscrizioni ai campionati, in particolare una norma sugli emolumenti nel periodo di stop dell’attività agonistica. Il Presidente dell’AIC, Damiano Tommasi, mostra tutta la sua rabbia per quanto deciso: «Sapete che cosa significa? Che siamo stati in campo fino al 15 marzo, che i calciatori hanno lavorato con il preparatore atletico per tutto il lockdown e ora tu puoi pure non retribuirli. E se fanno causa, danno pure la possibilità al club di non pagarli fino ad agosto! Sono deluso e preoccupato. Si prendono delle decisioni con mascherine e call conference, e poi si mandano in campo gli altri. Cioè i calciatori. Ed ecco come sono ripagati. Gli imprenditori del calcio chiedono i soldi a tutti – UEFA, FIFA e Governo – per non pagare i calciatori… E noi dovremmo essere contenti? Domani ci vedremo, analizzeremo la situazione. Sono veramente deluso e preoccupato per come vanno le cose in questa Federazione (FIGC, ndr) e in questo calcio». Questo il punto di vista di Tommasi, che parla a nome di tutti i suoi assistiti.

Fonte: La Gazzetta dello Sport – Valerio Piccioni


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE