Mondo Inter

Thohir: «Ho visto Lazio-Inter, credo nello scudetto. Suning che mentalità!»

Thohir in un’intervista concessa al Corriere dello Sport, dopo aver parlato di Inter e in particolare di Suning (vedi prima parte), l’ex presidente nerazzurro ha detto la sua riguardo la vittoria dello scudetto, il progetto Superlega, Roberto Mancini e altro ancora.

DA MANCINI A INZAGHIThohir si complimenta con il suo ex allenatore ai tempi dell’Inter, Roberto Mancini, ma parla anche di Antonio Conte e Simone Inzaghi: «Complimenti a Roberto Mancini per la vittoria del campionato Europeo con l’Italia. All’Inter volevamo tenerlo, il tempismo non ci è stato amico. Era la fase di passaggio a Suning. Ha deciso lui di andarsene e bisogna rispettare la sua scelta. La forza del calcio sta nei suoi drammi. Anche Antonio Conte è uscito dall’Inter dopo aver vinto lo scudetto. Ha sentito che quella situazione non era più quella giusta per lui, tutto qui. Ora l’Inter ha voltato pagina con Simone Inzaghi che ha portato stabilità. A me piace lo stile Suning, ha una sua mentalità imprenditoriale».

SCUDETTO – Thohir parla della vittoria dello scudetto, ma anche dell’attuale campionato: «Ho provato tanta felicità alla vittoria dello scudetto. Per i tifosi, per Steven Zhang, per i Moratti. So che dirlo così è banale, ma la gioia di quel giorno non lo è stata. Ho subito spedito un messaggio a un amico: “Forza Inter, siamo campioni”. Seguo ancora l’Inter e il campionato italiano, mi è piaciuta Lazio-Inter. L’Atalanta è sempre bella a vedersi, e che modello di business ha! E guardi che io sono tifoso dell’Arsenal. Scudetto al Milan? Spero lo vinca l’Inter. La squadra è buona, deve diventare continua. La difesa è una delle migliori: Bastoni, de Vrij, Skriniar. E poi Barella, abbiamo cercato dappertutto un giocatore simile, cominciando da Medel. Sono contento che Brozovic e Perisic siano ancora là».

SUPERLEGA – Thohir dice la sua anche riguardo il progetto Superlega: «L’idea Superlega non mi stuzzica, non è connessa alla cultura sportiva europea. Qualcosa del genere potrebbe funzionare negli Stati Uniti e forse in Asia».

PASSATO E PRESENTE – Thohir conclude parlando del rapporto con Moratti e gli ex giocatori, e manda un messaggio ai tifosi dell’Inter: «Sento ancora Moratti, ma anche vecchi giocatori dell’Inter. Qualche giorno fa ho incontrato Marco Materazzi. Ho contatti con Zanetti. Ai tifosi dico: credete nell’Inter. Possiamo avere problemi, ma torniamo sempre a galla. Lo dice la storia. Vale anche per la questione della proprietà. Arriverà il momento e qualcuno che ama l’Inter si farà vivo».

Fonte: Corriere dello Sport – Marco Evangelisti

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button