Mondo Inter

Tacchinardi: «Handanovic è l’unico punto debole dell’Inter! Da Conte a Inzaghi…»

Tacchinardi elogia l’Inter di Inzaghi senza dimenticare di citare il lavoro fatto in precedenza da Conte. L’ex centrocampista della Juventus, ospite negli studi di “Pressing” su Italia 1, sostiene che l’unico miglioramento a cui può aspirare la squadra nerazzurra sia tra i pali, al momento difesi dal capitano Handanovic

STRAPPO DECISO – Per Alessio Tacchinardi il segreto nerazzurro è la voglia di rivalsa: «Non vorrei che Simone Inzaghi abbia toccato certe corde per stimolare l’Inter a fare un campionato più importante dell’anno scorso con Antonio Conte. La mentalità che le ha dato Conte è importante, ma Inzaghi a Roma ha sempre dimostrato di far giocare bene le sue squadre. Le altre iniziano a rallentare e per l’Inter è una soddisfazione continuare a vincere. L’Inter ha dato uno bello strappo e deve continuare così. Chapeau a Inzaghi, che ha preso una situazione con tanta pressione addosso e sta dimostrando di poter fare bene in una squadra diversa dalla Lazio. E sta mostrando un calcio davvero bello! L’Inter l’anno scorso all’inizio giocava un po’ più offensiva, poi nella seconda parte ha avuto numeri impressionanti dopo le correzioni di Conte. I numeri di Inzaghi al momento sono impressionati, perché ha dato la leggerezza di cui alcuni avevano bisogno. Sia a centrocampo sia in attacco l’Inter è più forte dell’Atalanta. Se l’Inter ha un punto debole, è il portiere (Samir Handanovic, ndr)». Questo il parere di Tacchinardi in risposta alla provocazione di Mario Sconcerti (vedi dichiarazioni) e anche allo sfogo dello stesso Handanovic (vedi dichiarazioni).

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button