Mondo Inter

Superlega, il segretario: «Pronti in 5 mesi. Vogliamo dialogo con UEFA»

Intervista del quotidiano francese Le Parisien al segretario generale della Superlega, che chiarisce la volontà di trovare un accordo con la UEFA, ma anche la possibilità di partire in tempi rapidissimi per i club coinvolti

UTOPIA – Le Parisien ha intervistato il segretario generale della Superlega, Anas Laghrari: «Vogliamo creare il miglior calcio – ha detto Laghrari – che tutti vogliono vedere, che faccia sognare, giovani per rinnovare un calcio che è entrato nel follia di trasferimenti e denaro. Le giovani generazioni sono meno interessate al calcio, si concentrano sulle console o su altro e si collegano solo per le grandi partite. Ma queste grandi partite accadono raramente. Notiamo anche una frustrazione tra i giocatori che vogliono giocare queste grandi partite contro grandi avversari. Nuovo format della Champions League? Difficile dire cosa accadrà, ma secondo me perderemo dei fan. La pandemia ha accelerato i problemi e l’urgenza di trovare una soluzione».

CERCASI RISORSE – Anas Laghrari, segretario della Superlega, ha confermato che la famosa banca d’affari americana JP Morgan finanzierà la Superlega. «Vogliamo creare un business stabile grazie a questa base di 12 grandi squadre, Il calcio non è un’attività redditizia. C’è frustrazione con questo sistema instabile, che si basa sui risultati di un club in Champions League. Un manager fa un piano triennale, ma può avere una differenza di diverse centinaia di milioni di euro a seconda dei suoi risultati. Abbiamo però anche un comitato di solidarietà che sovrintenderà alla distribuzione dei fondi e garantirà la trasparenza. Parliamo di 400 milioni di euro, è enorme. Oggi la UEFA distribuisce 130 milioni di euro tra 54 federazioni, siamo pronti con la UEFA a distribuire più soldi ma questi devono essere messi a terra».

TRATTATIVA DURA – Sulla data di inizio della Superlega, e sulle dure parole del presidente UEFA, Aleksander Ceferin (che potete trovare QUI). «Siamo pronti a sederci attorno a un tavolo, chiediamo solo un dialogo. La Superlega si è preparata per questo e le minacce di esclusione non sono legali. Se si raggiunge un accordo con la UEFA, la competizione potrebbe iniziare già a settembre 2021. Ma se non ci fosse un accordo, tutto potrebbe anche iniziare in cinque mesi. Un quarto delle squadre della Superlega verrà rinnovato ogni anno». La Superlega deve ancora convincere tre membri permanenti ad aderirvi. Ma il segretario Laghrari chiarisce che nessuno ha rifiutato l’invito, fino ad ora.

Fonte: Leparisien.fr

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh