Suma: “Podolski-Shaqiri belli, Suso? Simeone è Inter-Juve”

Articolo di
21 gennaio 2017, 00:31
suma

Mauro Suma – giornalista e telecronista di “Milan TV” – nel consueto editoriale per il portale “Tutto Mercato Web” si prende una personale rivincita sui tifosi dell’Inter per quanto successo due anni fa in sede di mercato, poi parla del derby di mercato tra Inter e Juventus per la panchina del futuro

SUSO, VENDETTA SULL’INTER – “Esattamente due anni fa. Il sabato precedente Milan-Atalanta, il Milan sognava Axel Witsel. Ma nel frattempo si preparava ad accontentarsi di Suso. Svanito infatti in poche ore il sogno Witsel, stessa sorte che sarebbe capitata ad altri club notoriamente più capaci sul mercato, e persa la partita contro l’Atalanta, ad accogliere Suso a Malpensa zero tifosi. E quelli che sono dotati da sempre di grandissima sensibilità umana e quindi giornalistica sghignazzavano a più non posso, sempre due anni fa, perché naturalmente Suso non era nessuno al confronto di Lukas Podolski e Xherdan Shaqiri. Loro sì che sono grandi, bravi e belli: guarda quanti tifosi per loro all’aeroporto. Per il giovane spagnolo, protagonista della solita questua a parametro zero del Milan, invece solo il buon Rocco Maiorino a Malpensa e nessuno a far la foto al ragazzo. Premesso che il Milan non fa queste avendo pagato persino Gabriel Paletta, l’atterraggio bassissimo profilo di Suso è stato completamente sovvertito dal campo. Due gol nel derby, decisivo a Doha, quasi sempre fra i migliori in campo, un gran gol all’andata proprio al San Paolo, Suso è il terrore di… Vincenzo Montella. Guai se gli viene anche solo un raffreddore…”.

ALTRA SFIDA TRA INTER E JUVE – “Dovesse chiudere con la Juventus a fine stagione Massimiliano Allegri, molti tifosi juventini sognano il Cholo Diego Simeone. Non solo, sono sicuri che il condottiero argentino possa arrivare a Torino. Se obietti, rispondono: ‘Simeone ex interista? Ma se il 5 Maggio lui segnava con la Lazio e noi esultavamo per lo Scudetto…’. Quel che è certo è che il popolo bianconero è attizzato molto più dal tecnico rivoluzionario dell’Atletico Madrid che dal placido, e vero e proprio ex juventino, Paulo Sousa. C’è un però. Il solito, l’Inter. Se i nerazzurri torneranno a fare grandissimi acquisti in estate, l’ottimo Stefano Pioli (gran lavoro fino ad oggi a Milano) potrebbe non bastare per riempire la scena. A torto, ma il physique du role vuole la sua parte. Ed ecco che anche gli interisti sognano Simeone. Sarebbe una sorta di resa dei conti. Facciamo il riassunto degli ultimi precedenti di incroci pericolosi fra Inter e Juventus – Marcelo Brozovic: rimasto all’Inter; Stephan Lichtsteiner: rimasto alla Juventus; Domenico Berardi: pari e patta, rimasto al Sassuolo; Roberto Gagliardini: andato all’Inter, Juventus battuta. Simeone: vedremo”.

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE