Sull’Inter la mano di Conte: schemi offensivi, resistenza e carattere – GdS

Articolo di
5 agosto 2019, 11:03
Conte

La “Gazzetta dello Sport” sottolinea i tratti distintivi che Antonio Conte sta dando alla sua Inter: carattere, resistenza e schemi offensivi.

LA MANO DEL TECNICO – Viene naturale chiedersi: ma con un centravanti, uno di quelli solitamente col 9 sulle spalle e che la porta la sente ancor prima di vederla, questa squadra sarebbe già da vertice? Probabilmente no. Ma certo osservando l’Inter a Londra rubare la scena minuto dopo minuto al Tottenham, dopo un inizio da brividi, non fa che autorizzare fantasie d’ogni genere. L’Inter sta sul pezzo, dà l’impressione di non poter deludere, almeno nei limiti delle proprie possibilità: la vedi in campo e sai che al di sotto del suo standard di rendimento non andrà. È il grande risultato già centrato da Conte in meno di un mese. Non è poco, per una squadra abituata ad alti e bassi. Qui la base è stata costruita in maniera diversa, fatta di certezze tattiche e caratteriali.

SCHEMA CHIARO – Questa è già una squadra di Conte, detta in soldoni: lo capisci da come viene fuori da un inizio che faceva temere batoste. La riconosci chiarissima, l’Inter e la mano del suo allenatore, dall’azione del gol di Sensi: quante volte s’è vista quella giocata, alla Juventus, al Chelsea o in Nazionale? Palla dall’esterno sulla punta che accorcia e di prima manda in porta la mezzala che si è inserita alle spalle. Non è un caso che lo stesso tecnico abbia esultato di gusto, per quel gol.

CARATTERE – Ecco, in mancanza del centravanti, i gol dell’Inter li costruisce nel vero senso della parola Conte. Di top player s’è parlato, nel giorno del suo annuncio. E l’insistenza con cui questa squadra prova ad assecondare le idee del suo tecnico è per certi versi sorprendente. Contro il Tottenham l’Inter è partita male, ha preso gol subito, ma la squadra ha preso via via campo e coraggio. Dopo il gol ha concesso poco o nulla ha colpito un palo con Brozovic, segnato, alzato il baricentro e aggredito l’aggredibile. A costo di alzare anche il livello della battaglia: due ammoniti e diversi interventi al limite. Insomma, la voglia di resistere c’era tutta. Di costruire, pure.

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE