Suarez: “Muriel è migliorato, all’Inter si adatterebbe bene”

Articolo di
18 giugno 2017, 15:26
suarez
Condividi questo articolo

Luis Suarez ha parlato di Luis Muriel a SampdoriaNews.net soffermandosi in particolare sul suo possibile approdo all’Inter sottolineando che il colombiano sia migliorato molto a livello di continuità e in fase di non possesso.

BUON ELEMENTO – «Il colombiano è un buon elemento, in grado di ricoprire più ruoli sul fronte d’attacco, sia come attaccante centrale che come esterno. Negli anni passati era mancato un po’ in termini di continuità, ma nell’ultimo torneo è migliorato. In questo momento è un periodo di profondo cambiamento in casa nerazzurra, sarà un mercato molto intenso, in ogni caso ritengo che Muriel si adatterebbe bene in quell’11, rivelandosi efficace e determinante come esterno offensivo dato che il ruolo di attaccante centrale immagino venga ricoperto da Icardi. In quel caso ogni nuovo giocatore dovrebbe fare i conti con una piazza molto esigente, risulta fondamentale iniziare nel migliore dei modi, se si sbagliano un paio di partite sono dolori, il pubblico inizia a fischiare e ci si demoralizza. Pare abbia risolto il problema della continuità e ha iniziato a sacrificarsi in copertura per la squadra, ha le qualità per fare la differenza, tutto dipende da lui. Io andrei via dalla Sampdoria soltanto a condizione di trasferirmi in un top club europeo con ottime chance di ritagliarmi un posto da titolare, altrimenti resterei volentieri in blucerchiato. Nella vita bisogna farsi trovare pronti per nuove sfide e prendere al volo l’occasione che capita, ma soltanto se merita davvero. Clausola da 28 milioni? Sentendo le cifre in giro per il mondo tipo 40 – 45 milioni anche per i difensori, la clausola presenta un importo ridicolo per il valore di Muriel, si tratta di una valutazione senz’altro abbordabile per una formazione di alto livello. Sicuramente nel caso di una sua partenza la Sampdoria avrà il non facile compito di sostituirlo al meglio, finora è stata brava a puntare su mercati dove è ancora possibile trovare giovani talenti a prezzi contenuti come Polonia, Repubblica Ceca, io consiglierei anche quelli del Nord Europa, come Svezia e Danimarca. L’esempio di Schick dimostra che club di questo livello debbano bloccare subito il giocatore, altrimenti le cifre schizzano verso l’alto e il giocatore va altrove, la Sampdoria è stata brava la scorsa estate».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE