Suárez: “Icardi-Real Madrid? Deve pagare! Per l’Inter difficile sostituirlo”

Articolo di
21 luglio 2018, 12:00
Luis Suárez

Nella giornata di ieri in Spagna si è nuovamente parlato di un interesse del Real Madrid per Mauro Icardi, anche se si è fatta molta confusione perché è stata nuovamente citata la clausola rescissoria da centodieci milioni scaduta domenica scorsa (vedi articolo). Radio Marca ha intervistato l’ex giocatore e allenatore dell’Inter Luis Suárez, che si è espresso così sull’attaccante argentino.

PILASTRO DEL CLUB«Mauro Icardi al Real Madrid? Se n’era già parlato l’anno scorso, può essere. È un giocatore interessante che fa gol, però la clausola non vale più, era valida per l’estero ma è scaduta. A prescindere da tutto quando a un club interessa un giocatore deve pagare quanto c’è da pagare. In questi ultimi anni se togliamo due o tre giocatori il resto dei valori scende un po’, il problema è che quando viene tolto un giocatore di questo livello è difficile sostituirlo anche avendo i soldi. Tutto dipende dalla voglia del giocatore di cambiare, se sta bene nella squadra dove si trova il massimo è che dica di voler restare ma chiedendo di aumentare l’ingaggio. Icardi per l’Inter è molto importante ma se il Real Madrid paga può andare, il problema è che bisognerebbe cercarne un altro. Ai tifosi dispiacerebbe perché sono convinti che resti, vediamo cosa succede».






ALTRE NOTIZIE