Stramaccioni: “Coutinho, sua volontà fu decisiva. All’Inter…”

Articolo di
9 gennaio 2018, 22:02
Andrea Stramaccioni

Andrea Stramaccioni, ex allenatore dell’Inter, ha parlato di Philippe Coutinho, appena passato dal Liverpool al Barcellona per più di 160 milioni di euro. In nerazzurro, il tecnico ha allenato il brasiliano e ha vissuto la sua cessione. Ecco le sue parole, rilasciate a “Panorama”

CONCORRENZA ALTA – «Aveva già esordito nell’Inter con Benitez e fu protagonista anche nella mia gestione. Partì benissimo andando in rete sia nei preliminari di Europa League contro l’Hajduk Spalato, sia all’esordio in Campionato a Pescara. Wes (Sneijder, ndr) giocava nella sua posizione ed ovviamente la concorrenza era in generale per Phil di alto profilo, ma la sua evoluzione era già in corso».

VOLONTÀ FU DECISIVA – «Era un’offerta difficile da rifiutare anche per il fascino del Liverpool e della Premier League, la sua volontà di andare in Inghilterra fu decisiva. Era un momento particolare e Cou era uno dei pochi prospetti giovani con un valore così alto nella nostra rosa del tempo. Bisognava aggiustare un po’ il bilancio e alla sua cessione seguì poi anche quella di Wes. Anche se a malincuore capii e rispettai la decisione di Branca e Ausilio. Ma certo nessuno fu felice della sua partenza perché se ne intuiva enorme potenziale».







ALTRE NOTIZIE