Mondo Inter

Stramaccioni: «Conte e l’Inter stanno facendo un capolavoro! Io lì fu unico»

Stramaccioni, allenatore dell’Inter da marzo 2012 a maggio 2013, ha parlato a “Radio Nerazzurra” durante “Cominciamo Bene” con Lapo De Carlo e Gabriele Borzillo. Il tecnico ha ricordato i suoi trascorsi e celebrato quanto fatto in stagione da Conte. In allegato anche l’audio integrale della sua intervista.

UN ONOREAndrea Stramaccioni ricorda quando passò dalla Primavera alla prima squadra: «Per me era stato già un grandissimo riconoscimento aver attirato le attenzioni dell’Inter come allenatore del settore giovanile. L’Inter mi aveva attentamente seguito e voluto, lavoravo alla Roma. In concomitanza con il passaggio dalla famiglia Sensi agli americani ero passato all’Inter. Abbiamo avuto la fortuna, con ragazzi e persone straordinarie, di riuscire a vincere la NextGen Series: l’interismo cresceva in me. La chiamata del presidente Massimo Moratti è stata un qualcosa di unico: qualcuno ci ha scritto un libro, qualcun altro ha detto che era una storia incredibile. Non avendo fatto un percorso trovarsi in una squadra straordinaria, con gli eroi del Triplete, era una favola bellissima: un qualcosa di unico».

DIFFICOLTÀ – Stramaccioni torna sul suo periodo all’Inter: «Ho dato tutto quel poco che sapevo fare. L’ho messo al servizio di chi mi ha dato fiducia, ho avuto la fortuna di arrivare a fare il professionista con le cose fatte sul campo. Ho fatto tantissimi errori, di cui ho fatto tesoro, e di aver trovato un presidente unico come persona. Il gruppo di giocatori era fantastico, da Javier Zanetti a Ivan Cordoba o Dejan Stankovic e Marco Materazzi. Poi i problemi sono aumentati. Abbiamo avuto una stagione sfortunata, con tantissimi infortuni: Zanetti, Diego Milito, Walter Samuel… Consentimi una battuta: tutti i giocatori della Primavera mi dicono che sono stato un grande e che li ho fatti esordire. Io, scherzando, gli rispondo che si erano rotti tutti e per questo li avevo fatti esordire (ride, ndr). Ma non è un alibi».

CAPOLISTA – Stramaccioni celebra la squadra attuale, dopo l’1-0 all’Atalanta: «Antonio Conte e i giocatori dell’Inter stanno compiendo un capolavoro. Conte ha saputo, in momenti tremendi come l’eliminazione dalle coppe europee e dalla Coppa Italia, tirare fuori una forza e una solidità di squadra e spogliatoio vista ieri. Contro, in questo momento, la squadra che gioca meglio in Serie A, forse più forte e con meno da perdere, ha concesso due palle gol sporche su palla inattiva. OK, qualcuno avrà storto il naso, ma l’Inter non è il Barcellona. Secondo me oggi c’è una squadra fortissima e compatta, contro cui è difficilissimo giocare contro. Ha le sue armi riconosciute, un gruppo solido. Vedere Alexis Sanchez, un grande campione, subentrare e come mentalità correre dietro a Rafael Toloi e al terzino che saliva significa che c’è un grande gruppo».

Ascolta “Intervista Andrea Stramaccioni – Estratto Cominciamo Bene – 09/03/2021” su Spreaker.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button